PA: ‘FURBETTI WEEKEND’, DA SOSPENSIONE A LICENZIAMENTO

CODACONS: BENE MISURE MA SERVONO SANZIONI ANCHE PER DIRIGENTI E CONTROLLI SU ASSENTEISMO QUOTIDIANO IN UFFICI PUBBLICI

Bene per il Codacons le misure contenute nella bozza del nuovo contratto degli statali e che prevedono sanzioni dalla sospensione al licenziamento per chi si assenta dal lavoro nei giorni vicini a weekend e festivi, ma ancora non basta.

“Si tratta senza dubbio di un passo in avanti importante ma riteniamo che debbano essere sanzionati, al pari dei dipendenti, anche quei dirigenti che non svolgono la dovuta attività di controllo negli uffici pubblici – afferma il Presidente Carlo Rienzi – In particolare è necessario un giro di vite contro l’assenteismo nei pubblici uffici, fenomeno che, come hanno dimostrato le cronache locali e le tante inchieste aperte dalla magistratura, si verifica ogni giorno, con i dipendenti che timbrano il cartellino e poi escono a fare la spesa, a giocare a tennis o per andare al bar o dal parrucchiere”.

“In tal senso è necessario incrementare i controlli con ispezioni a tappeto sul territorio, e adottare le misure sanzionatorie previste nei confronti dei lavoratori infedeli” – conclude Rienzi.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi