PARCO COLLI EUGANEI: FORCOLIN E CORAZZARI IMPEGNATI A DARE CONTINUITÀ OPERATIVA E OCCUPAZIONALE AGLI OPERAI FORESTALI

Il vicepresidente della Regione del Veneto, Gianluca Forcolin e l’assessore al territorio e ai parchi, Cristiano Corazzari, hanno incontrato a palazzo Balbi a Venezia i rappresentanti sindacali Cisl e Cgil dei lavoratori del Parco Colli Euganei.

Alla riunione, a cui ha partecipato anche il commissario del parco, Enrico Specchio, è stato fatto il punto sulla situazione riguardante gli operai forestali, la cui opera all’interno del Parco è assolutamente indispensabile.

Per Forcolin e Corazzari si è trattato di un “confronto utile e positivo”. La Regione farà il possibile, pur nelle ristrettezze di un bilancio con cui si trova a dover fare i conti, per dare continuità operativa, e quindi anche occupazionale, alla squadra faunistica, che attualmente è impegnata proficuamente anche nelle azioni di contrasto alla proliferazione dei cinghiali. Ma anche per gli altri operai forestali si sta cercando una soluzione che dia garanzie occupazionali.

A questo proposito i due amministratori regionali hanno reso noto anche che, da un lato, si stanno valutando le possibilità di richiedere finanziamenti per il Parco dei Colli derivanti dal programma di cooperazione transfrontaliero Italia – Croazia; dall’altro, è in corso una ricognizione complessiva della forza lavoro impegnata nelle aree protette, prevista dalla legge regionale di riordino dei Parchi veneti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi