Parma fa scuola in tema di differenziata, delegazione croata e ungherese in Municipio

Parma fa scuola in tema di differenziata: una delegazione formata da una decina di persone provenienti da Croazia e Ungheria ha fatto tappa in Municipio per approfondire il modello Parma di raccolta porta a porta e di applicazione della tariffazione puntuale.

Si è trattato di un momento di confronto ed approfondimento che ha visto la presenza dell’assessore alle Politiche di Sostenibilità Ambientale Tiziana Benassi che ha illustrato le modalità di raccolta e gestione della differenziata a Parma ed ha risposto alle domande degli amministratori della città croate e delle città ungheresi. Al momento ha preso parte anche Marijan Galović di Zero Waste – Rifiuti Zero -, associazione internazionale delle comunità che guardano al futuro e contrastano lo spreco di materia in discariche ed inceneritori. A dialogare con la delegazione erano presenti anche i tecnici di Iren Ambiente.

Parma si conferma un modello a livello nazionale ed europeo per la raccolta differenziata che ha raggiunto, nella città ducale, una percentuale che ha superato l’80%, prima in regione Emilia Romagna, fra i Comuni Capoluogo, e tra le prime in Europa, come città di medie dimensioni, oltre che esempio in tema di tariffazione puntuale.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi