PASSAGGIO A NORD-OVEST

libri

Incontri d’autore in Biblioteca, promossa dalle Biblioteche dello SBAM Nord-Ovest dell’Area Metropolitana Torinese, organizzata in collaborazione con Dinoitre Eventi e realizzata con il contributo della Regione Piemonte:

martedì 30 maggio, ore 21
Salone Parrocchiale
via Cavalier Rolle 5, La Cassa (TO)
TIZIANO FRATUS
L’Italia è un giardino. Passeggiate tra natura selvaggia e geometrie neoclassiche (Laterza)
Un viaggio in alcuni dei più stupefacenti giardini della Penisola. Un invito irresistibile a scoprire i tanti piccoli paradisi che abbiamo a disposizione a pochi chilometri da casa. L’Italia è un giardino è un libro che racchiude i luoghi pensati e costruiti per il piacere dell’occhio di chi osserva: dai giardini di Valsanzibio, Tivoli e Firenze a quelli pubblici di Palermo, Genova e Milano, dalle grandi regge di Monza, Venaria e Caserta ai boschi-giardino di Ninfa, Merano, Ischia e Bomarzo. Eden che a volte imitano, come in un gioco di specchi, la natura selvaggia, quel mondo che un tempo esisteva soltanto oltre le mura. Una finta natura addomesticata, un paesaggio immaginato e poetico, costellato di citazioni esplicite tratte dalla cultura antica, neoclassica, barocca o moderna. Occasioni preziose per ristabilire un’armonia urgente e necessaria col mondo.
Tiziano Fratus abita un continente compreso fra la carta e la corteccia. Incontrando in California le sequoie millenarie ha coniato i concetti di ‘Homo Radix’ e ‘alberografia’ che hanno rivoluzionato la sua prassi quotidiana, iniziandolo alla meditazione negli ambienti naturali, e hanno dato vita a una serie di libri, mostre fotografiche, itinerari disegnati in varie città e regioni, oltre alla rubrica “Il cercatore d’alberi” su “La Stampa”. Fra i suoi libri si ricordano Ogni albero è un poeta (Mondadori), Manuale del perfetto cercatore d’alberi (Feltrinelli), Il sussurro degli alberi (Ediciclo). Ampia è la produzione in versi, con traduzioni internazionali. La sua ultima raccolta è Arborgrammaticus, composta da Un quaderno di radici (Feltrinelli) e Musica per le foreste (Mondadori). Il suo sito è: www.homoradix.com

mercoledì 31 maggio, ore 21
Biblioteca Civica
corso Francia 275, Collegno (TO)
GIUSEPPE CULICCHIA
Essere Nanni Moretti (Mondadori)

Cosa fareste se un giorno, facendovi crescere la barba, scopriste che siete il sosia perfetto di uno dei più importanti registi italiani di tutti i tempi? Prima di rivelare come si comporta il protagonista di questa storia, è necessario fare un passo indietro. Bruno Bruni è uno scrittore di nicchia. Ha esordito come poeta, poi – su consiglio del suo agente – si è dedicato alla narrativa, senza mai sfondare. Ma non si dà per vinto, e, mentre per vivere traduce opere di fantascienza cyber-punk, cerca di scrivere il Grande Romanzo Italiano, quello che farà scattare l’agognato passaparola e correrà allo Strega, quello che tutti – editori, critici e lettori – stanno aspettando. Ma più ci prova più si allontana dalla meta e si deprime davanti al foglio bianco. La sola consolazione nella vita di Bruno è Selvaggia: una ragazza d’oro, che fa la pole dancer in un locale notturno, che è libera e schietta quanto il suo nome. E che continua ad amarlo e a credere in lui ostinatamente. Fino a quando viene licenziata e la situazione si fa ancora più preoccupante. È qui che Bruno si lascia andare e si fa crescere la barba. Gli basta una giornata per rendersi conto che al supermercato, per strada, al ristorante, in palestra, tutti lo scambiano per Nanni Moretti. Sarà Selvaggia a convincerlo a sfruttare le doti da imitatore che ha fin da bambino, a studiare la biografia e l’eloquio del regista e a trasformarsi in un suo clone. Spacciandosi per Moretti e la sua assistente, i due cominciano a girare l’Italia approfittando dell’ospitalità generosamente offerta da sindaci e organizzatori di festival, che non vedono l’ora di far assaggiare loro i piatti tipici del territorio, intrattenerli con gli avvincenti racconti della storia locale e proporsi per una particina nel nuovo film del maestro. Bruno inizia a sentirsi sempre più a suo agio nei panni di Nanni Moretti, ed è sull’orlo di una crisi identitaria che rischia di compromettere i suoi grandi progetti narrativi, quando alla coppia si presenta un’occasione irrinunciabile: un invito alla Mostra del Cinema di Venezia. Essere Nanni Moretti è una lucida ed esilarante satira dei vizi e delle distorsioni dell’industria culturale italiana di questi anni. È una riflessione lieve ma penetrante sull’identità, le aspirazioni, l’ammirazione, l’invidia e l’accettazione di sé. E, infine, è il racconto della vicenda di due irresistibili sconfitti, un po’ imbroglioni un po’ sognatori, di cui è impossibile non innamorarsi.

Giuseppe Culicchia (Torino, 1965), ex libraio, è figlio di un barbiere siciliano e di un’operaia piemontese. Ha pubblicato 24 libri con i maggiori editori italiani ed è tradotto in dieci lingue. Dal suo long seller Tutti giù per terra, ristampato da oltre vent’anni, presente nelle antologie scolastiche e incluso da Mondadori nella collana 900 Italiano, è stato tratto l’omonimo film. Il suo Torino è casa mia è il titolo di maggiore successo della collana Contromano di Laterza. Di Einaudi il recente Mi sono perso in un luogo comune. Tra gli altri titoli pubblicati: Il paese delle meraviglie (2004), Brucia la città (2009), Sicilia, o cara (2010), Venere in metrò (2012), E così vorresti fare lo scrittore (2013). Ha tradotto tra gli altri Mark Twain, Francis Scott Fitzgerald e Bret Easton Ellis.
Vi ricordo inoltre i prossimi appuntamenti della rassegna itinerante nelle 14 Biblioteche dello SBAM Nord-Ovest:

martedì 6 giugno, ore 21
Biblioteca Civica “Tancredi Milone”
via Verdi 18, Venaria Reale (TO)
EMILIANO PODDI
Le vittorie imperfette (Feltrinelli)

mercoledì 7 giugno, ore 21
Sala Consiliare “Carlo Alberto Dalla Chiesa”
via Reano 3, Buttigliera Alta (TO)
MARCO GIACOSA
Il pranzo di nozze di Renzo e Lucia (Miraggi)

giovedì 8 giugno, ore 21
Biblioteca Comunale
via Piave 4, San Gillio (TO)
KATIA BERNARDI
Funne. Le ragazze che sognavano il mare (Mondadori)

mercoledì 14 giugno, ore 21
Biblioteca Civica “T.F. Rapelli”
via Matteotti 3, Pianezza (TO)
ENRICO PANDIANI
Una pistola come la tua (Rizzoli)

giovedì 15 giugno, ore 21
Biblioteca Civica “Primo Levi”
via IV Novembre 19, Avigliana (TO)
GIAN LUCA FAVETTO
Premessa per un addio (NN)

martedì 20 giugno, ore 21
Biblioteca Comunale “Caduti per la Libertà”
via Matteotti 2, Alpignano (TO)
LUCA BIANCHINI
Nessuno come noi (Mondadori)

mercoledì 21 giugno, ore 21
Sala Consiliare
via S. Pertini 3, Givoletto (TO)
ALESSANDRO DEFILIPPI
Donne col rossetto nero. Un nuovo caso del colonnello Anglesio (Einaudi)

giovedì 22 giugno, ore 21
Biblioteca Comunale
strada Contessa 86, Caselette (TO)
ALICE BASSO
Non ditelo allo scrittore (Garzanti)

martedì 27 giugno, ore 18
Biblioteca Civica “Alda Merini”
corso Susa 130, Rivoli (TO)
ALESSANDRO PERISSINOTTO
Quello che l’acqua nasconde (Piemme)

INCONTRI A CURA DI SARA BAUDUCCO E GIORGIO PERONA

PER INFORMAZIONI:
SBAM NORD-OVEST
Polo d’Area – Biblioteca Civica di Collegno
Corso Francia 275, Collegno (TO)
tel. 0114015900 – Fax 0114015910
email: biblio@comune.collegno.to.it

DINOITRE | progetti ed eventi intorno ai libri
via Cervetti 18, Orbassano (TO)
via Casilina 3/T, ROMA 
www.dinoitre.it

FACEBOOK: facebook.com/PassaggioANordOve stSBAM

Stefano Gobbi

QUESTO ARTICOLO TI È PIACIUTO?
CONDIVIDILO SUI SOCIAL, VIA MAIL E WHATSAPP

Devi essere autenticato per inviare un commento Login

Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.