PASSERA, ITALIA UNICA: A MILANO MANCA LEADERSHIP

PRESENTATI A POMEZIA I PRIMI REFERENTI REGIONALI DEL PARTITO IN VISTA DELLE AMMINISTRATIVE 2016
“Insieme, verso i prossimi traguardi”, la due giorni di lavoro della classe dirigente di Italia Unica si è chiusa  a Pomezia e ha visto la presenza dei coordinatori provinciali e dei componenti della Direzione nazionale confrontarsi con Corrado Passera sulle prossime sfide elettorali del 2016.

“L’ascolto vero e non di facciata – ha detto il presidente di Italia Unica Corrado Passera – è una caratteristica quasi genetica di Italia Unica, perché è attraverso di esso che si crea la proposta politica. A Milano manca leadership, non un capo – ha spiegato Passera – Il sindaco è un facilitatore di energie e qui ci sono tutti gli elementi anche politici per dimostrare che esiste una maggioranza di cittadini capace di unirsi in questo progetto, partendo convintamente dai valori liberali e popolari che ci caratterizzano, ma andando oltre, perché il bene della propria città non deve essere considerato o peggio gestito con i vecchi schemi”.

L’appuntamento di Pomezia è stato anche l’occasione per presentare ufficialmente i primi referenti regionali, le figure di “snodo” funzionale, organizzativo e politico previste anche queste nella “fase 2” di Italia Unica che il partito mette a disposizione dei coordinatori provinciali eletti e dei promotori attivi nelle poche province ancora scoperte, grazie al lavoro del responsabile della Rete territoriale, Valter Catoni. Si tratta di figure di rilievo sui territori e in moltissimi casi coinvolte fin dal primo giorno nel progetto di Italia Unica, che saranno punto di riferimento per i massimi dirigenti locali: Marco Calgaro (Piemonte e Val D’Aosta), Mattia Gottardi (Trentino Alto Adige), Renzo Tondo (Friuli Venezia Giulia), Giorgio Guerrini (Toscana), Nico Pannoli (Puglia), Maurizio Tiberio (Molise), Pietro Sanchirico (Basilicata), Pino Bicchielli (Campania), Daniele Rippa (Sicilia), Tore Piana (Sardegna). Nelle prossime settimane saranno indicati i referenti di Marche, Umbria e Abruzzo mentre il Comitato Esecutivo ha delegato Fabio Evangelisti (Veneto ed Emilia Romagna), Stefano Caruso (Liguria), Valter Catoni (Lazio) e Silvana Mura (Calabria) di individuare i possibili referenti delle rispettive regioni. Per la Lombardia, il presidente ha chiesto al Coordinatore nazionale Lelio Alfonso di gestire questa fase anche in relazione alla importante sfida di Milano.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi