Pericolo valanghe in Piemonte

La persistente perturbazione che ha interessato il Nord Italia ha determinato precipitazioni diffuse su tutto il settore nordoccidentale del Piemonte e un aumento del grado di pericolo valanghe.

Nel corso della prima settimana dell’anno si sono state registrate nevicate sui settori di confine dove la quota delle nevicate ha subito un brusco rialzo determinando eventi di pioggia su neve fino a 1800-2100m di quota e l’intensificazione dell’attività valanghiva spontanea.
Le precipitazioni del fine settimana hanno determinato un generale aumento del grado di pericolo valanghe su tutto l’arco alpino piemontese che ha raggiunto il 4-Forte domenica 7 gennaio e 5-Molto forte sui settori nord-occidentali del Piemonte tra la notte e la mattina di martedì 9 gennaio.

Le nevicate sono state rilevanti per quantità e caratteristiche. Complessivamente a partire da sabato 6 gennaio si sono registrati i valori maggiori sui settori delle Alpi Cozie Nord e Alpi Graie con valori medi a 2000 m di quota intorno ai 120-200 cm.

La quota neve, dapprima oscillante tra i 1200-1500 m, a partire dal pomeriggio di lunedì si è abbassata fino a 1000 m su tutta la regione. I venti forti sciroccali hanno accompagnato le precipitazioni formando importanti accumuli sui versanti a tutte le esposizioni oltre il limite del bosco.

Sono state registrate valanghe che hanno interessato la viabilità di fondovalle e localmente anche singoli edifici.

 



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi