PISTA LUNGA, L’ITALIA A CALGARY PER LA TERZA TAPPA DI COPPA DEL MONDO

Dopo due settimane di tregua riparte il tour de force di Coppa del Mondo per l’Italia della pista lunga. Archiviate le ottime prove europee di Heerenveen (Olanda) e Stavanger (Norvegia), la squadra tricolore del c.t. Marchetto si prepara ad affrontare in 15 giorni i cruciali appuntamenti di Calgary (Canada) e Salt Lake City (Stati Uniti) che comporranno così il quadro definitivo dei qualificati ai prossimi Giochi Olimpici Invernali di Pyeongchang 2018.

“Quelle in Nord America sono le tappe decisive: si tratta di piste molto veloci dove è possibile fare tempi importanti e dove le squadre arrivano al top della condizione. Noi in Europa siamo partiti forte ma l’obiettivo adesso è di migliorare ancora per raccogliere quanto seminato: ci aspettiamo di competere a livelli importanti anche se, in tanti anni di carriera, non ho mai visto una concorrenza tanto agguerrita e numerosa”, le parole del c.t. Marchetto alla vigilia della prima giornata di Calgary. Sul ghiaccio canadese gli azzurri punteranno forte una volta di più sulle gare che danno maggiori certezze e che più hanno prodotto risultati negli ultimi tempi: certamente la Mass Start, in cui Francesca Lollobrigida ha centrato uno strepitoso terzo posto ad Heerenveen, ma pure il Team Pursuit maschile, 6° in Olanda, e i 5000, sempre al maschile, con un Tumolero in un eccellente stato di forma e, alle sue spalle, Giovannini e Ghiotto pronti a dare battaglia. Senza dimenticare gli sprinter Daldossi e Nenzi, impegnati sulle distanze più brevi.

Ricapitolando, questi i dieci azzurri convocati: Andrea Giovannini (Fiamme Gialle Predazzo), Mirko Giacomo Nenzi (Fiamme Gialle Predazzo), Nicola Tumolero (Fiamme Oro Moena), Davide Ghiotto (Cosmo Noale Ice), Riccardo Bugari (C.P. Piné-Pulinet), Michele Malfatti (S.C. Pergine), Gloria Malfatti (S.C. Pergine), Francesca Bettrone (Cosmo Noale Ice), Yvonne Daldossi (Carabinieri Selva di Val Gardena) e Francesca Lollobrigida (Aeronautica Militare).

La tappa canadese, come detto, contribuirà alla composizione del quadro dei qualificati a Pyeongchang 2018, che, al termine dei quattro appuntamenti di Coppa del Mondo, conterà 100 uomini e 80 donne, con ogni nazione che potrà schierare fino a 10 uomini e 10 donne in caso di pass su tutte le distanze (Team Pursuit e Mass Start comprese). Le card verranno distruibuite per nazione tenuto conto di due ranking olimpici, uno basato sui punti stabiliti in base ai piazzamenti e l’altro sui tempi cronometrici, con ogni paese che potrà comunque schierare non più di tre atleti per ciascuna distanza ad eccezione dei 5000 femminili, dei 10.000 maschili e della Mass Start, dove se ne conteranno al massimo due, e con una sola squadra qualificabile per il Team Pursuit.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi