Pittella ha incontrato la Console della Repubblica Bolivariana

Nel corso dell’incontro sono stati presentati i progetti: “Misiòn Milagro Negro” e “La Gran Semana Martiana”

Il Presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, ha incontrato la Console Generale della Repubblica Bolivariana del Venezuela a Napoli, Amarilys Gutierrez Graffe.
La Console, la cui giurisdizione copre tutta l’Italia meridionale e le Isole, ha illustrato le conquiste sociali della Repubblica Bolivariana ed ha spiegato i motivi per i quali è necessario il mantenimento della Pace nell’intero Cono Sur.
In riferimento alla possibilità di scambi culturali ed economici il Presidente Pittella ha offerto la disponibilità della Regione Basilicata ad individuare alcuni settori di cooperazione, anche attraverso il coinvolgimento di Sviluppo Basilicata, delle Camere di Commercio e delle Associazioni degli industriali.
Nel corso dell’incontro sono stati presentati due progetti. Il primo è denominato “Misiòn Milagro Negro”. Ha lo scopo di aiutare persone con scarse risorse economiche affinché possano essere operate per vari problemi oculari. Il piano, che ebbe inizio in Venezuela, si applica oggi in 31 paesi dell’America Latina, Caribe, Asia e Africa.
Il secondo progetto presentato al presidente Pittella è denominato “La Gran Semana Martiana” per Matera città della Cultura Europea.
L’evento, che nasce sotto l’egida dell’Unesco, prevede l’organizzazione a Matera, nel mese di maggio del 2019, di una serie di iniziative di carattere accademico, culturale, artistico e musicale per rafforzare l’amicizia e la cooperazione tra i Popoli del paesi membri delI’ALBA-TCP e l’Europa. Il Consiglio mondiale del Progetto José Martì della Solidarietà Internazionale è composto da altissime personalità del mondo della cultura tra cui alcuni premi Nobel.

fio

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi