Polizia francese nel centro migranti a Bardonecchia, è aggressione all’Italia

“Gli agenti di Confine francesi che sono entrati armati nell’ambulatorio gestito a Bardonecchia da Rainbow4Africa hanno commesso una grave aggressione all’Italia, il Governo deve rispondere con fermezza e difendere la sua sovranità. Non siamo una colonia della Francia, pretendiamo le scuse ufficiali da Macron”. Così in una nota Rinaldo Sidoli, responsabile centro studi del Movimento Animalista. “Il presidio sanitario è un luogo neutro – prosegue il dirigente del partito dell’on. Brambilla – che viene rispettato anche in tempi di guerra, ma i cinque agenti francesi hanno intimidito i volontari. È un fatto di una gravità inaudita. Chiediamo al Ministro degli Esteri, Angelino Alfano, di convocare l’ambasciatore francese”. “Non solo non rispettano le quote di riparazione degli immigrati come stabilito dagli accordi europei – conclude Sidoli – adesso arrivano a casa nostra a violare i diritti umani”.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi