POLIZIA LOCALE. SEQUESTRATI OLTRE MILLE CAPI DI ABBIGLIAMENTO RICHMOND

Polizia-Municipale

Rimossa l’insegna del negozio in via Bigli

Milano – Oltre mille capi di abbigliamento e accessori a marchio Richmond e altri marchi ad esso associati, per un valore complessivo di circa un milione e mezzo di euro, sono stati sequestrati dalla Polizia Locale nel negozio di via Bigli 2 nei giorni scorsi. I titolari della società Biver srl, Saverio Moschillo e Alessandra Moschillo, sono stati denunciati per produzione e vendita di prodotti con marchi di cui non avevano più il titolo a produrre e a vendere. L’insegna del negozio, per ordine del Pm, è stata rimossa.

L’azione svolta dall’Unità centrale informativa della Polizia Locale di Milano, sotto la direzione del Comandante Antonio Barbato, rientra nell’ambito di una più ampia attività di Polizia Giudiziaria coordinata dalle Procure di Milano e di Forlì che ha portato anche al sequestro dei macchinari del centro di produzione di Forlì. Un’operazione iniziata dopo che la società Fashioneast Sarl titolare del Marchio John Richmond (e altri associati tra cui Richmond Denim e Richmond London) e il creatore e ideatore John Christopher Richmond hanno denunciato l’ex socio Moschillo Salvatore per aver continuato a produrre i marchi sopra elencati, nonostante non fosse più socio e dopo avere perso ogni titolo di rappresentante in Italia.

In totale, tra i negozi di Milano e il centro di produzione di Forlì, sono stati sequestrati migliaia di capi di abbigliamento e accessori dei vari marchi citati per un valore di decine di milioni di euro. 

 

QUESTO ARTICOLO TI È PIACIUTO?
CONDIVIDILO SUI SOCIAL, VIA MAIL E WHATSAPP

Devi essere autenticato per inviare un commento Login

Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.