Premio Argos Hippium, Maria Grazia Cucinotta madrina della XXV edizione

FOGGIA – Sarà Maria Grazia Cucinotta la madrina della XXV edizione del Premio Argos Hippium, il riconoscimento ai figli della Daunia che onorano la propria terra in Italia e nel mondo. L’attrice siciliana riceverà un premio speciale intitolato ad un suo grande amico, il compianto Massimo Santoro, autore di ‘Uno Mattina’ e già premiato Argos Hippium. Anche quest’anno la location della serata, in programma domenica 26 agosto, sarà il Parco Archeologico di Siponto impreziosito dall’istallazione metallica di Edoardo Tresoldi, diventata ormai anche all’estero un simbolo della Puglia.

“Essere arrivati a festeggiare il 25esimo compleanno del Premio mi riempie di gioia, ha dichiarato commosso Lino Campagna nel corso della conferenza stampa svoltasi presso il Castello di Manfredonia. L’amore per la mia terra mi ha portato a conoscere di anno in anno talenti strepitosi che silenziosamente, ma con orgoglio e grande onore, fanno conoscere Foggia e l’intera provincia per le sue eccellenze. Proprio grazie a loro e per loro ho deciso di dar vita a questo premio che negli anni è diventato più grande di quanto potessi immaginare”.

A condurre la serata sarà la giornalista del TG1 Laura Chimenti che darà voce a uomini e donne, a storie umane e professionali di chi, pur stando lontano, tiene alto il nome della Provincia di Foggia.

Nel corso della conferenza stampa alla quale hanno preso parte anche Alfredo De Biase, Direttore Museo Nazionale Archeologico di Manfredonia e Parco Archeologico Santa Maria Maggiore di Siponto e Saverio Mazzone, Amministratore Unico Agenzia del Turismo di Manfredonia – sono stati svelati i nomi dei premiati 2018. Tra questi Andrea Prencipe, neo Rettore dell’Università LUISS Guido Carli; Carlo Formosa, capo Relazioni Internazionali del gruppo Leonardo; Antonella Lauriola, Chief Operating Officer della Business Unit Velo Pirelli (la nuova linea di pneumatici dedicata alla bici da competizione su strada); il web designer Gianluca Di Santo, autore dei siti di Checco Zalone, i Modà, Gegè Telesforo, Teo Teocoli, Edoardo Leo e il duo comico Pio e Amedeo; Ermanno Caroppi, architetto specializzato nella progettazione di alberghi per prestigiosi marchi internazionali situati nelle città più importanti d’Italia e del mondo; Leonardo Gambatesa, fondatore di T/E/S/S, uno studio associato di oltre cinquanta ingegneri e architetti, risultato vincitore del prestigioso concorso per il recupero edilizio della Tour Montparnasse di Parigi, edificio simbolo della capitale francese. Tra i premiati di quest’anno spiccano anche i nomi di Arnaldo Santoro, in arte AINÈ, giovane talento del pop, soul e RnB che ad ottobre uscirà con il nuovo album ‘Niente di me’, firmato Universal Music Italia; Umberto Berardi, professore associato all’Università di Toronto (dove dirige il Laboratorio di Zero Energy Building) e presidente del comitato scientifico della conferenza IAQVEC 2019 che porterà a Bari oltre 500 ricercatori, prevalentemente dal Nord America e dai paesi asiatici; Claudia Laricchia, Climate Leader per “The Climate Reality Project” di Al Gore (Premio Nobel per la Pace ed ex Vice Presidente degli Stati Uniti) e da pochissimi giorni Presidente Nazionale della Commissione Ambiente e Innovazione della Federazione Italiana dei Diritti Umani (FIDU).

Nove premiati, nove storie che saranno raccontate nel corso di una serata durante la quale non mancheranno soprese e alla quale parteciperanno anche eccellenze già premiate dall’Argos Hippium, ma la cui carriera ha continuato a crescere a dismisura. Tra loro l’artista multidisciplinare Felice Limosani, autore di opere esposte in tutto il mondo e di progetti commissionati da importanti brand internazionali, oltre che membro del comitato scientifico culturale della Fondazione Matera Capitale Europea della Cultura 2019. Insieme a lui anche il cantante Gegè Telesforo, che si esibirà con AINÈ e Dario Deidda, considerato uno dei più grandi bassisti al mondo. A salire sul parco dell’Argos Hippium anche l’attore Alfredo Vasco, il pianista Antonio Pompa Baldi e il violinista albanese Olen Cesari, grande amico di Lucio Dalla con il quale ha suonato innumerevoli volte. Come ogni anno ci sarà spazio anche per le risate, affidate per la XXV edizione del Premio al comico Gabriele Cirilli.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi