Presentato a Torino “Skill4agri”, il progetto di Enapra Confagricoltura e Intesa Sanpaolo

“La formazione è l’elemento chiave per la crescita delle aziende, in tutti i settori. Non ci si può improvvisare imprenditori: occorre studiare, conoscere, investire”. Lo ha detto il vicepresidente di Confagricoltura Matteo Lasagna in apertura dell’incontro “Skill4agri. La formazione per le imprese del settore agricolo e agroalimentare”, svoltosi oggi nel Grattacielo di Intesa Sanpaolo a Torino. Con la banca, Confagricoltura ha avviato una collaborazione che si articola su più fronti e che, in questo caso, è finalizzata alla sensibilizzazione delle imprese del settore primario verso un’innovazione reale. L’agricoltura cresce in modo stabile e oggi dialoga con la tecnologia per aumentare i livelli di sostenibilità e la qualità del prodotto finale. In questo contesto la formazione è il percorso in grado di dare le risposte adeguate ai cambiamenti in atto, per migliorare i processi produttivi e raggiungere nuovi mercati.

Skill4agri è un progetto di Enapra, l’ente di formazione di Confagricoltura, e Intesa Sanpaolo Formazione, per lo sviluppo delle competenze rivolto ai dipendenti delle aziende agricole e agroalimentari e ai dipendenti del sistema associativo che intendono sviluppare una visione di insieme degli strumenti di crescita in termini di innovazione. Nello specifico, si tratta di una serie di corsi altamente specializzati, capaci di essere calati sui territori secondo le specifiche caratteristiche ed esigenze. Gli ambiti sono diversi: export e internazionalizzazione, produzioni, gestione aziendale, innovazione tecnologica, agricoltura sociale, agriturismo e altro ancora. “Il programma di formazione per imprese agricole e agroalimentari che promuoviamo con Enapra – ha aggiunto Andrea Lecce, responsabile Direzione Marketing di Intesa Sanpaolo – è espressione dell’impegno a tutto tondo di Intesa Sanpaolo per questo settore. Riteniamo importante supportare le aziende non solo con finanziamenti mirati, ma anche nell’affrontare alcuni temi chiave, come la digitalizzazione e il passaggio generazionale. L’impegno della nostra banca avrà portata nazionale, ma siamo particolarmente lieti di dare il via al programma in Piemonte, regione dall’incredibile ricchezza agroalimentare. Contribuiremo con tutta la nostra forza, a cominciare dalle 530 filiali ‘verdi’ della banca e dai 150 specialisti di settore, primi interlocutori per le aziende sul territorio”.

“Nel corso degli anni Enapra – ha spiegato il presidente Luca Brondelli di Brondello – ha gestito un volume di attività formative che ha coinvolto un migliaio di aziende e oltre 12mila dipendenti”.

Le imprese interessate possono contattare Enapra per conoscere i costi dei corsi ed eventualmente accedere al finanziamento di voucher formativi con il For.Agri, che in otto anni ha investito 40 milioni di euro nel campo della formazione e che oggi fa dell’innovazione la priorità di intervento da declinare nei vari ambiti. Al prossimo Vinitaly, ad esempio, Enapra presenterà le proposte specifiche per le imprese vitivinicole che vogliono sviluppare nuovi mercati avendo a disposizione gli strumenti aggiornati per farlo.

All’incontro di Torino sono state invitate tre aziende che hanno raccontato le rispettive esperienze di business: l’avicola Fantolino; T18, nel campo ortofrutticolo, e l’azienda Vigna, impegnata nella produzione di carne bovina di qualità.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi