Progetto Camaiore: il futuro di Lido

Il Candidato Sindaco Giampaolo Bertola ha presentato i piani per lo sviluppo della frazione rivierascaIl Candidato Sindaco Giampaolo Bertola ha presentato nella serata di ieri, domenica 4 giugno, i progetti pensati per lo sviluppo della frazione rivierasca.Tantissimi i cittadini presenti nella zona di fronte al Pontile, immediato il gradimento per le varie opere che sono state illustrate anche con l’aiuto di video e rendering.Sul palco, accanto a Bertola, Fabrizio Diolaiuti che ha condotto la serata, l’architetto Tiziano Lera che ha illustrato i progetti assieme all’architetto Pier Luigi Garuglieri; è intervenuta l’on. Deborah Bergamini, che ha sottolineato le grandi capacità amministrative di Giampaolo Bertola, già dimostrate durante i due suoi precedenti mandati.
“In quest’ultima settimana che ci separa dal voto – spiega Bertola – abbiamo organizzato tre appuntamenti per presentare in concreto ai cittadini quello che vorremmo realizzare per il futuro dell’intero territorio di Camaiore. Ieri sera abbiamo illustrato la parte che riguarda in particolare Lido; si tratta di progetti molto rilevanti sotto il profilo economico, che completeranno quella caratterizzazione iniziata durante le mie precedenti Amministrazioni con la realizzazione del Pontile e consentiranno un ulteriore sviluppo del territorio.Lo stesso Pontile verrà sottoposto a un restyling, per consentire l’attracco di natanti e verrà collegato ad una nuova opera, “L’isola che non c’è”: un impianto polivalente, che comprenderà tre isole distinte, con funzioni ricettive, sportive e naturalistiche.”
Non sarà solo la zona del Pontile a essere interessata da interventi consistenti: “L’ex Arlecchino sarà trasformato in un in un polo museale e ricettivo legato al mare e a un acquario; ho già anticipato in diverse occasioni la mia idea legata alla zona ex Bussoladomani: lì verrà realizzata una struttura coperta (semipogea, per ridurre al minimo l’impatto), in grado di ospitare eventi, concerti e convegni non solo in estate ma anche nei mesi invernali, per garantire il prolungamento culturale e turistico; abbiamo previsto anche i parcheggi interrati, senza consumo del territorio. Questo progetto è concretamente realizzabile, ovviamente con la modifica degli strumenti urbanistici: questo è il nostro indirizzo politico. Infine recupereremo l’ex Fattoria Benelli, per trasformarla in una struttura ricettiva di alta qualità, legata al benessere, alla talassoterapia.”



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi