Proposte per un Piemonte sempre più green

I cambiamenti epocali che negli ultimi anni hanno interessato il pianeta rendono sempre più urgente una riflessione sui modelli economici che caratterizzano la società contemporanea.

A questo scopo il Consiglio regionale propone Transizione alla green economy, una tavola rotonda che si terrà sabato 16 dicembre dalle 9.30 nell’Aula di Palazzo Lascaris, per illustrare anche in Piemonte le dieci proposte in tema di sostenibilità ambientale formulate dal Consiglio nazionale della Green Economy. Il documento è stato presentato per la prima volta nel novembre scorso agli Stati Generali della Green Economy, nell’ambito di Ecomondo a Rimini, evento a cui hanno preso parte anche alcuni consiglieri regionali piemontesi.

L’intento è quello di stimolare un approfondimento e un confronto attivo delle forze politiche locali, degli amministratori, delle associazioni di categoria e di tutta la società civile su un tema che rappresenta una sfida importante per il futuro dell’economia e per il suo sviluppo sostenibile.

Ad aprire il simposio saranno Mauro Laus, presidente del Consiglio regionale e Silvana Accossato, presidente Commissione consiliare Ambiente. Interverrà Edo Ronchi, presidente della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile. A moderare il dibattito sarà Antonio Ferrentino, vicepresidente della Commissione consiliare Pianificazione territoriale. Concluderà i lavori Alberto Valmaggia, assessore all’Ambiente, Urbanistica, Programmazione territoriale e paesaggistica.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi