PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: SERRACCHIANI, REGIONI CENTRALI IN RIFORMA

STEFANO

Trieste – “Un’audizione importante che dà il senso di come le Regioni tornino ad essere centrali. Ora bisogna essere capaci di raccogliere la sfida”. È il commento della presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani al termine della riunione della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome a Roma, durante la quale il ministro per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione Marianna Madia ha illustrato i contenuti dei primi decreti attuativi della riforma delle pubbliche amministrazioni. “Una centralità che si esplicita in particolare sul tema della semplificazione dei processi amministrativi e del sistema delle pubbliche amministrazioni” ha sottolineato Serracchiani. “Su questo argomento rivestono particolare importanza le società partecipate, a partire da quelle impegnate nel settore della digitalizzazione”. E proprio su questo versante, presente tra i contenuti della riforma, la presidente della Regione ha chiesto “la possibilità per queste società di avere una soglia più larga per quanto concerne il tetto relativo al blocco delle assunzioni, in modo da potere acquisire maggiori competenze e risorse. Si tratta – ha concluso Serracchiani – di realtà strategiche per attuare quella semplificazione a cui mira la riforma”. ARC/RU/ppd

QUESTO ARTICOLO TI È PIACIUTO?
CONDIVIDILO SUI SOCIAL, VIA MAIL E WHATSAPP

Devi essere autenticato per inviare un commento Login

Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.