Questa estate i giovani tra i 16 e i 18 anni nel Lazio viaggiano gratis!

Un’iniziativa unica al livello europeo per i giovani del Lazio: diamo la possibilità di conoscere e amare la nostra regione attraverso una sorta di interrail regionale. A differenza dell’interrail, però, “Lazio in Tour Gratis” è completamente gratuito. Era un impegno che avevamo preso nel programma, e ora lo realizziamo. Grazie a Trenitalia e Cotral per lo spirito di collaborazione e il lavoro di squadra.

Ecco il progetto “Lazio in Tour Gratis”

L’offerta: dal 15 luglio al 15 settembre 2018 i ragazzi potranno utilizzare gratuitamente i treni e i mezzi Cotral per scoprire il Lazio. L’offerta sarà fruibile per 30 giorni.
Un tour 2.0: l’accesso passerà da un’apposita app “Lazio in tour”, da scaricare sullo smartphone, che permetterà di prendere treni e bus gratuiti per 30 giorni successivi all’attivazione del ticket scaricato tramite app.
Uno sforzo per allargare la fascia fruitori. Inizialmente era pensato solo per i sedicenni, ma con uno sforzo in più siamo riusciti a garantire una copertura per i giovani dai 16 ai 18 anni fino al giorno prima del compimento del diciannovesimo anno.
Domani! Questa è una prima sperimentazione. Nei prossimi anni vogliamo estendere l’offerta, anche attraverso accordi con l’associazione degli albergatori, camping, ristorazione.

Il Lazio delle meraviglie a disposizione dei ragazzi. Che cosa offriamo ai ragazzi? Diamo loro la possibilità di scoprire il “Lazio delle meraviglie”, una regione con una quantità di bellezza con pochi termini di paragone nel mondo:

7 siti Unesco
37 aree archeologiche
3 parchi nazionali
16 parchi regionali
317 Musei archeologici, storici, artistici e specializzati
17 Borghi più belli d’Italia
362 km di costa
6 meravigliose isole nell’Arcipelago Pontino

Sono molto orgoglioso di questa iniziativa per tanti motivi: proprio la scorsa settimana abbiamo approvato un’importantissima legge sul diritto allo studio. Ma penso anche al nuovo contratto di servizio con Trenitalia, che prevede significative riduzioni per gli abbonamenti dei ragazzi. E poi treni e bus ora arrivano anche in città più piccole, che spesso si trovano a notevole distanza dagli scali. Questo permette di visitare luoghi anche meno noti, ma di una bellezza straordinaria che in questo modo rientrano nei percorsi turistici.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi