RACKET PARCHEGGI ABUSIVI. DE CHIRICO (FI): FENOMENO DILAGANTE, GRANELLI E SCAVUZZO INTERVENGANO

Milano – Il fenomeno del racket dei parcheggiatori abusivi è in continuo aumento in tutta Milano. Bene ha fatto a denunciarlo pubblicamente il consigliere municipale Cagnolati. Via Benedetto Marcello è solo uno dei tanti luoghi terra di nessuno dove la criminalità organizzata, o il furbetto di turno, si comporta da padrone rimanendo impunita. Continuo a ricevere segnalazioni da diverse parti della città. Mi riferisco alla zona di Corso Como dove persone di svariate nazionalità ordinano di pagare il pizzo sotto la minaccia di rigare la macchina in caso contrario. Penso alle vie adiacenti allo stadio di San Siro in occasione di manifestazioni sportive e non dove il pizzo viene chiesto anche a chi parcheggia sopra i marciapiedi, pena ovviamente la classica riga sulla fiancata o lo specchietto rotto. I parcheggiatori abusivi sono presenti anche in altre parti della città come al parcheggio di Mario Pagano dove c’è l’interscambio con la metropolitana. Mi riferisco anche al parcheggio di Porta Volta e in ogni luogo dove ci siano diversi parcheggi a pagamento. L’elenco è davvero interminabile. Qui ci sono gruppi di persone di origine africana che inizialmente chiedevano gentilmente e con il sorriso di dare 50 centesimi o un euro in più, magari comprando un pacchetto di fazzoletti, un accendino, un braccialetto e via dicendo. Ora, con i continui sbarchi di extracomunitari sulle coste italiane, la situazione in tutta la città è fuori controllo. A nulla servono le delibere dei municipi che chiedono maggior sicurezza e il presidio del territorio. Non chiediamo una città militarizzata, ma che vengano fatte rispettare le leggi. Purtroppo con la giunta Sala tutto questo è una kimera.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi