REDDITO ENERGETICO

Ci impegneremo per la diffusione dell’uso di impianti fotovoltaici sugli edifici privati e pubblici anche per mezzo del sistema del reddito energetico, già realizzato in altri Comuni governati dal M5Stelle, che porta all’avvio di un ciclo virtuoso che ha come risultato la riduzione dei costi energetici in maniera esponenziale nonché la tutela dell’ambiente.
Il Reddito Energetico è un fondo che il Comune mette a disposizione per incentivare l’istallazione di impianti fotovoltaici privati nelle abitazioni dei cittadini.
Tramite questo fondo, i cittadini possono istallare l’impianto fotovoltaico in modo completamente gratuito, beneficiando quindi di energia elettrica gratuita e pulita.
Il funzionamento è piuttosto semplice. Il Comune mette a disposizione un capitale iniziale, che andrà a costituire il fondo di base del Reddito Energetico. Fatto questo, si istituirà un bando per l’accesso a tali fondi. I criteri di priorità per l’accesso al fondo sono principalmente due:

1. Reddito (Favorisce le classi più disagiate)
2. Posizione favorevole dell’abitazione (orientamento del tetto, irraggiamento dell’area, ecc.)

I cittadini potranno poi partecipare a tale bando, e a chi accederà verrà fornito il finanziamento del totale costo dell’impianto e della messa in opera.

La caratteristica più interessante del Reddito Energetico è il suo essere auto-rigenerativo. Infatti, una volta avviato, il fondo si autofinanzia senza che il comune debba nuovamente investire.

Come avviene questo? Quando i pannelli fotovoltaici iniziano a produrre energia elettrica, il cittadino comincerà ad usufruirne gratuitamente. Naturalmente, non tutta l’energia prodotta verrà consumata dall’utente, specialmente durante i picchi di produzione.

L’energia prodotta e non consumata, verrà reinserita nella rete del gestore, il quale pagherà questa energia al Comune. I profitti torneranno nel fondo del Reddito Energetico, per poi finanziare altri impianti.

 

 



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi