REGIONE LAZIO SOLDI BUTTATI E SERVIZI FANTASMA

“La Regione Lazio, da annunci fatti dal presidente e dall’assessore, avrebbe incaricato Trenitalia di comprare altri treni bimodali, non è dato sapere in che numero, probabilmente dalla Hitachi e che fanno parte di un lotto delle ferrovie Britanniche.

Se i treni venissero comprati dalla Regione si risparmierebbe una somma cospicua dei contributi all’esercizio che, invece, verrebbero pagati a Trenitalia.

Il fattore emblematico è che questi treni per la tratta Rieti – Roma via Terni/Orte sono troppo lunghi, non adatti a una linea che procede su notevoli pendenze e numerose curve anche molto strette. In più per via della sagoma limite non potranno circolare nelle gallerie esistenti.

I treni in questione per funzionare, inoltre, necessitano di energia elettrica a 25.000 volts, mentre la linea in esame è alimentata a 3.000 volts

Dulcis in fundo l’accesso alle carrozze è troppo alto per i marciapiedi delle nostre stazioni”

Così in una nota congiunta il Sen. Francesco Aracri (Commissione Trasporti al Senato) e Adriano Palozzi (consigliere regionale FI vicepres commissione regionale mobilità politiche abitative ambiente lavori pubblici urbanistica)



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi