Regioni: Camusso, non si capiscono più connotati

“Vediamo essere in corso una discussione fra il governo e le Regioni” e “non si capisce più quali siano i connotati di questo federalismo”. Lo ha affermato Susanna Camusso, segretaria generale della Cgil, a margine di una iniziativa della Cgil Toscana a Firenze sul ‘Dis-ordinamento istituzionale’. “Siccome il nostro è un sistema fondato anche sulle Regioni – ha proseguito – pensiamo che il federalismo sia utile dentro il quadro unitario di tenuta dei diritti delle persone e delle condizioni sociali. Siamo un Paese che ha indubbiamente grandi diseguaglianze: il primo tema è la cooperazione solidale”. Camusso ha ricordato che “sono passati quasi 20 anni in un Paese che ha visto scelte molto contraddittorie fra di loro. Da un lato c’era chi proponeva anche la secessione, e contemporaneamente decideva l’accentramento di tutte le risorse e tagliava le risorse alle amministrazioni locali”. “Veniamo da un referendum – ha concluso – fortunatamente bocciato dai cittadini, nel quale si proponevano nuove forme di accentramento

Regioni: Rossi; contrario ad autonomia, frammenta il Paese ‘Obiettivo deve essere puntare su un federalismo cooperativo’
“Sono contrario all’autonomia: l’Italia rischierebbe di diventare un paese Arlecchino più di quanto non sia”, perché oggi si tende a “inseguire da tutte le parti un’idea di autonomia che invece rischia di frammentare il Paese”. Lo ha affermato Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana, parlando a margine di una iniziativa della Cgil Toscana sul ‘Dis-ordinamento istituzionale’, oggi a Firenze. “L’obiettivo – ha spiegato – deve essere puntare su una forma di cooperazione, di federalismo cooperativo, di un rapporto leale fra governo e Regioni, e di un rapporto leale anche fra consigli regionali e Parlamento: laddove è materia concorrente, se il Parlamento interviene, intervenga sui principi lasciando poi la declinazione regionale alle regioni”. “E laddove c’è un governo che vuole rispettare le Regioni, non faccia leggi che ci costringano poi a rivolgerci alla Corte costituzionale – ha concluso -. Questo già sarebbe un principio di sana lealtà senza ricorrere all’autonomia



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi