Renata Polverini (Forza Italia): Abusivismo, polemica nata dal nulla

In campagna elettorale le polemiche nascono sul nulla e spesso sono frutto di malafede . Adesso è il turno della polemica sul condono edilizio che sarebbe stato proposto durante una intervista a Radio 24 dal presidente Silvio Berlusconi come soluzione dei problemi di sanatoria. Eppure Berlusconi è stato chiaro: ha parlato di “abusivismo di necessità” e di “restringere col massimo rigore il concetto di necessità”, altro che condono facile per tutti per acchiappare voti incoraggiando illegalità. È un altro il cardine della proposta di Forza Italia, ed è quello che sta più a cuore agli italiani esasperati dalle lungaggini burocratiche e dalle complicazioni del fisco. Chi vuole aprire un ristorante o un’ attività commerciale non dovrà più aspettare anni per le autorizzazioni, le licenze e i permessi. Dovrà solo dichiarare l’inizio dell’attività, assumendosi poi la responsabilità di rispettare le leggi urbanistiche e i regolamenti sanitari. Rigorosi controlli ad attività aperta ed avviata verificheranno il rispetto di queste leggi e regole, e nel caso di violazione si dovrà porre immediato riparo. Ma quella che deve finire è la persecuzione dello stato verso i cittadini e la loro libertà e volontà di impresa.
Nessuna polemica pretestuosa può appannare l’esigenza di questi provvedimenti che Forza Italia si impegna ad attuare con la massima urgenza appena sarà al governo del paese



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi