Rifiuti: Fp Cgil Umbria, è vera emergenza. Subito incontro in Regione

tinico-abbandono-rifiuti-via-Mulini-luglio-2016-820x615

La Fp Cgil dell’Umbria chiede un incontro urgente alla Regione sulle problematiche del settore igiene ambientale, “per evitare – si legge in una nota del sindacato del lavoro pubblico – una vera emergenza rifiuti, che porterebbe inevitabilmente ad un rialzo delle tariffe a causa del conferimento dei rifiuti fuori regione”.
La richiesta di incontro alla Regione è stata decisa nel corso dell’ultimo Coordinamento regionale dell’Umbria dei lavoratori dell’igiene ambientale che si è tenuto la scorsa settimana a Perugia alla presenza del Coordinatore Nazionale del settore per la Fp Cgil, Massimo Cenciotti.
“Sollecitiamo la convocazione di un incontro perché siamo preoccupati per il mantenimento della qualità e sicurezza del lavoro, oltre che dei livelli occupazionali, mentre notiamo avanzare uno strisciante dumping contrattuale”, spiegano Ivo Ceccarini e Fabrizio Cecchini per la Fp Cgil dell’Umbria. “Al tavolo – continuano i due sindacalisti – ribadiremo quelle che sono per noi le linee di indirizzo fondamentali, ovvero: il superamento attraverso una governance pubblica regionale dell’attuale frammentazione del settore, con circa 35 aziende diverse che operano nella nostra regione; l’incentivazione delle filiere produttive, per recuperare i materiali del riciclo valorizzandoli economicamente attraverso la lavorazione e puntando al contempo all’obiettivo rifiuti zero, al fine di non conferire più nelle discariche ormai sature”.

QUESTO ARTICOLO TI È PIACIUTO?
CONDIVIDILO SUI SOCIAL, VIA MAIL E WHATSAPP

Devi essere autenticato per inviare un commento Login

Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.