Rifiuti: Fp Cgil Umbria, è vera emergenza. Subito incontro in Regione

La Fp Cgil dell’Umbria chiede un incontro urgente alla Regione sulle problematiche del settore igiene ambientale, “per evitare – si legge in una nota del sindacato del lavoro pubblico – una vera emergenza rifiuti, che porterebbe inevitabilmente ad un rialzo delle tariffe a causa del conferimento dei rifiuti fuori regione”.
La richiesta di incontro alla Regione è stata decisa nel corso dell’ultimo Coordinamento regionale dell’Umbria dei lavoratori dell’igiene ambientale che si è tenuto la scorsa settimana a Perugia alla presenza del Coordinatore Nazionale del settore per la Fp Cgil, Massimo Cenciotti.
“Sollecitiamo la convocazione di un incontro perché siamo preoccupati per il mantenimento della qualità e sicurezza del lavoro, oltre che dei livelli occupazionali, mentre notiamo avanzare uno strisciante dumping contrattuale”, spiegano Ivo Ceccarini e Fabrizio Cecchini per la Fp Cgil dell’Umbria. “Al tavolo – continuano i due sindacalisti – ribadiremo quelle che sono per noi le linee di indirizzo fondamentali, ovvero: il superamento attraverso una governance pubblica regionale dell’attuale frammentazione del settore, con circa 35 aziende diverse che operano nella nostra regione; l’incentivazione delle filiere produttive, per recuperare i materiali del riciclo valorizzandoli economicamente attraverso la lavorazione e puntando al contempo all’obiettivo rifiuti zero, al fine di non conferire più nelle discariche ormai sature”.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi