Rifiuti, sequestrato impianto Case Passerini a Firenze. Cinque indagati

Sequestrato l’impianto per il trattamento meccanico biologico (Tmb) di Alia servizi ambientali spa in località Case Passerini a Sesto Fiorentino (Firenze). Lo ha disposto il gip di Firenze Alessandro Moneti a seguito di un indagine che vede cinque persone coinvolte per i reati di traffico di rifiuti, frode in commercio ed emissione di maleodoranze atte a molestare le persone.

Secondo gli investigatori Alia avrebbe prodotto e rivenduto alle aziende agricole ”ammendante compostato misto” (compost) con una quantità di materiali plastici vetro e metalli superiore a quella consentita. Tra gli indagati anche l’ad e direttore generale di Alia Livio Giannotti e il responsabile dell”impianto di Case Passerini Franco Cristo. L’impianto, anche se sotto sequestro, rimane in attività.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi