RIFORME, ITALIA UNICA: DIBATTITO SU INTESA E’ INGANNO PER I CITTADINI

Sulla riforma del Senato continua il ping pong all’interno del Pd. Lo abbiamo detto e lo ribadiamo: del merito del provvedimento – che è sbagliato in radice visto che mette un ramo parlamentare nelle mani delle Regioni, ossia dell’istituzione che più ha sperperato e meno ha funzionato – non si discute oramai più, lo si dà per acquisito come se fossero le tavole della legge. L’inganno maggiore per i cittadini sta proprio qui, nel voler far credere che una intesa tutta giocata all’interno dei rapporti di forza del maggiore partito italiano possa miracolosamente rimettere sui binari giusti una riforma squilibrata. Non è così. Le riforme non sono un puzzle di Renzi, una sorta di gioco ad incastri che nasce e si conclude dentro il perimetro del Pd. È esattamente il contrario: le regole sono di tutti e se vengono modificate questo deve avvenire con il maggior consenso possibile. È evidente che non è stato, non è e non sarà, così indipendentemente da come si concluderà lo scontro tra il premier, Bersani e la minoranza interna. Per certi versi sono valutazioni che valgono anche per l’opposizione. I titoli sui giornali sono per le migliaia o centinaia di migliaia di emendamenti che presenta il leghista Calderoli, oppure sulla fedeltà dei senatori berlusconiani che rifuggono dalle sirene (leggi: posti di sottogoverno) renziane. Così il dibattito si svilisce; così i cittadini sono sempre più tentati di rifuggire le urne. L’opposizione avrebbe dovuto svolgere un ruolo di pungolo incalzando la maggioranza e confrontandosi con essa per rendere la riforma, in abbinata con la legge elettorale, davvero in grado di far fare un salto di qualità alle istituzioni italiane ma così non è stato.
Lo afferma in una nota Italia unica, il movimento fondato da Corrado Passera.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi