Rischio esondazioni Rio Melo, avvio lavori in settimana

Riccione – Entro la settimana partiranno i lavori di ripulitura e difesa del Rio Melo in corrispondenza di viale Venezia. Misure necessarie a seguito dell’alluvione e delle esondazioni che avevano colpito il territorio comunale nei mesi scorsi e che avevano richiesto come primi interventi la messa in sicurezza degli argini con la potatura delle alberature, il taglio della vegetazione che ingombravano le sponde del fiume e una prima operazione di pulizia e rimozione dal fondale di arbusti e tronchi caduti.

“ Con i lavori che partiranno in settimana – afferma l’assessore ai Lavori Pubblici Roberto Cesarini – interveniamo in maniera incisiva sul fondale e sugli argini del Rio Melo con l’obiettivo preciso di rendere i minori disagi possibili ai residenti nei casi di forti piogge. La prevenzione, attraverso la messa in sicurezza dei fiumi presenti sul nostro territorio, è un obiettivo che questa amministrazione intende perseguire  con investimenti diretti e con ogni intervento necessario per mitigare i disagi causati da condizioni atmosferiche avverse”.

I lavori previsti in settimana in un’area che, dal ponte si estende 20 metri a monte e 15 metri direzione mare, consistono nella ripulitura del materiale in eccesso, quali terriccio e limo, che trasportati dalla corrente direzione monte – mare si sono depositati nel tempo lungo gli argini e nel fondale. Il secondo step sarà il posizionamento di grandi massi a protezione delle abitazioni  nei casi di forti precipitazioni.

Mentre l’ultimo intervento prevede l’adagiamento sul letto del fiume di grosse pietre assemblate da reti zincate per costituire una nuova sede di scivolamento dell’acqua. Complessivamente l’operazione eseguita con apposite escavatrici da Geat, secondo un progetto approvato dal Servizio Tecnico di Bacino, avrà la durata di un mese.

 



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi