Ritorna Flashback, la Fiera Contemporanea di arte antica e moderna

Dal 2 al 5 novembre al PalaAlpitour di Torino
TORINO – E’ stata presentata martedì 10 ottobre a Milano la V edizione di FlashBack, l’arte è tutta contemporanea, una delle più importanti fiere d’arte, che avrà per tema “In senso inverso” (dal romanzo di K. Dick), un modo alternativo per leggere, non solo l’arte, ma la contemporaneità in genere, un concetto fondamentale per meglio riflettere sul presente e ancor più saper scegliere per vivere e interpretare il futuro.
Fiera che quest’anno potrà essere visitata e ammirata a Torino, al PalaAlpitour da giovedì 2 a domenica 5 novembre, con tante e qualitativamente valide novità.
Oltre alla sede, cambieranno quest’anno anche il programma e le gallerie di arte antica e moderna tra le maggiori, che porteranno una curata selezione di opere di tutto riguardo sempre rispettando la centralità dell’uomo, come essere a 360 gradi, composto di materialità ma soprattutto di spirito, emozioni, sensazioni…
Tra le altre spiccano le gallerie Cesare Lampronti, Frediano Farsetti, Dello Scudo, Del Laocoonte,  Russo, Torbandena, Del Ponte, Allegra Ravizza, Roccatre, Tornabuoni Arte, W. Apolloni, Robilant + Voena, Luigi Caretto, Walter Padovani, Caretto&Occhinegro e le collezioni private: Carlo Orsi, Flavio Pozzallo, Tornabuoni Arte, Benappi,…
La straordinarietà delle opere selezionate che saranno esposte, di pittura, scultura, disegno…, di Boccioni, Severini, Russolo, Balla, l’aeropittura futurista di Dottori e Tato e, d’altra parte, Mirò, Mastroianni, Bendini, Burri…. viene sottolineata dalla presenza di capolavori e preziosità di arte antica non facilmente tutti insieme visibili come Betsabea al bagno di Artemisia Gentileschi e Bernardo Cavallino (1626-38), l’olio su tela La sete dei Crociati sotto Gerusalemme di Francisco Hayez, il ritratto di John Belasyse di Anthon Van Dyck, (noto come il più bravo ritrattista di ogni tempo, allievo di Rubens), la Madonna e Bimbo con San Giovannino di Abraham Janssens (1615 ca.), la Sibilla in terracotta della prima metà del VIII sec., una Pietà in legno scolpito di Jean de Chetro (ca. 1470), l’olio su tela di Martin Van Meytens il Giovane (1728), L’ultima cena del bolognese Francesco Cavazzoni e alcuni olii su rame di Jan Brueghel (1635 ca.).
A saperle leggere, tutte queste opere, quelle di ieri e quelle di oggi, rappresentano infatti momenti di trasformazione sociale, politica ed umana, nelle quali i momenti creativi sono anche –  dimostrando una lungimirante lettura artistica –  momenti più generali di cambiamenti in atto nelle epoche interessate.
Accanto a queste meraviglie anche un’autentica “chicca” Aleandri Arte Moderna esporrà “La sala da pranzo” (1918) di Giacomo Balla, disegnata e realizzata da lui stesso per la propria abitazione, in una ricostruzione futurista del quotidiano.
Il Futurismo spicca come notevole presenza non a caso, l’aver l’uomo e la sua dinamicità, movimento, cambiamento, al centro della sua azione lo ha di fatto proposto come protagonista del tema di quest’anno.
L’arte, si sa, parla un linguaggio universale quindi, anche se non scritto, questa esposizione sarà un momento importante per avvicinare idee diverse, mondi culturalmente lontani tra loro, singoli visitatori confrontarsi e migliorare le proprie conoscenze, per un momento collettivo di crescita.
L’ingresso da Piazza d’armi accoglierà i visitatori della manifestazione disegnata dal collettivo di architetti startarch all’insegna del color magenta, colore scelto per questa quinta edizione.
Flashback, nata nel 2013, racchiude cultura e mercato, gallerie e artisti, arte antica, arte moderna e arte contemporanea, incontri e scontri, suoni, video, film, performances, laboratori, per una fiera che dall’inizio ha voluto indagare l’arte nelle sue molteplici forme espressive indipendentemente dal periodo storico, e solo in base alla loro attualità e alla loro contemporaneità.
L’ingresso è da Corso Sebastopoli 123 – ingresso unico da Piazza d’armi – Torino
Inaugurazione: mercoledì 1 novembre 2017 ore 18.00 (solo su invito).
Apertura al pubblico: da giovedì 2 novembre a domenica 5 novembre 2017 | ore 11.00 – 20.00
Biglietti: intero: euro 10; ridotto: euro 8; riduzioni previste per legge; ridottissimo: euro 5, Abbonamento Torino Musei, Abbonamento Musei Lombardia Milano, Torino + Piemonte Contemporary Card, gratuito: gratuità previste per legge, gratuità giovedì 2 novembre per abbonamenti convenzionati, Museo Ettore Fico.
Franco Cortese Notizie in un click



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi