ROGOREDO. IL MUNICIPIO 4 SOSTIENE PROPOSTE DEI CITTADINI PER RIQUALIFICARE QUARTIERE

Milano – Dopo oltre 5 mesi di lavoro, pianificazione, ascolto, raccolta sul territorio, elaborazione ed analisi dei dati, giovedì sera il Municipio 4 ha recepito le indicazioni del sondaggio promosso dall’associazione “Amici del Bosco”. Il questionario è stato predisposto da Bruno Cappuccio, presidente dell’associazione, prendendo spunto da un’idea dell’architetto Simona Ferradini. Dallo scorso dicembre sono stati raccolti i suggerimenti dei cittadini riguardo la destinazione d’uso di due aree importanti del Municipio 4, ossia il parco oggi tristemente noto come “Boschetto della Droga” e lo scalo ferroviario della stazione di Rogoredo. Tra i sostenitori dell’iniziativa il consigliere comunale Alessandro De Chirico e il consigliere del Municipio 4 Vidal Silva, entrambi di Forza Italia. “L’iniziativa nasce dall’esigenza di una pianificazione urbanistica che permetta di trasformare queste aree abbandonate in centri di attrattività e di aggregazione, in una città che deve diventare pluricentrica – afferma Vidal Silva, consigliere del Municipio 4 -. Un percorso partecipato nato dal basso e fatto proprio dal Consiglio di Municipio che, attraverso la delibera, è diventato una richiesta formale rivolta alla amministrazione comunale. Ringraziamo cittadini e commercianti che hanno aderito e partecipato con entusiasmo alla iniziativa”.
Dall’indagine conoscitiva è emerso tra l’altro che il quartiere ha bisogno di impianti sportivi, verde attrezzato e soprattutto di un presidio medico. “Do atto all’Assessore Maran – sottolinea Bruno Cappuccio – di aver manifestato curiosità ed interesse nei confronti del lavoro che l’Associazione “Amici del Bosco” ha iniziato, anche coinvolgendo un gruppo di professionisti che si sta facendo carico di sviluppare idee progettuali soprattutto sull’area di Porto di Mare”. Il sondaggio rappresenta dunque il primo passo per un lavoro di largo respiro, che continuerà a coinvolgere i cittadini e le loro forme reali di aggregazione sociale e culturale, ma non le finte associazioni che coprono interessi che hanno poco a che vedere alla trasformazione a misura delle famiglie di un’area da troppo tempo abbandonata dalle istituzioni. “Ho creduto da subito nella bontà di un progetto che ha visto la partecipazione di centinaia di cittadini che hanno voluto esprimersi in merito al loro quartiere ad oggi ancora ostaggio di spacciatori e drogati – dichiara Alessandro De Chirico, vicecapogruppo di Forza Italia a Palazzo Marino -. Parlerò con l’assessore Maran affinché le richieste dei residenti di Rogoredo vengano inserite nell’accordo di programma con RFI per la riqualificazione dello scalo di Rogoredo. Questo è un modo serio e concreto per combattere il degrado. L’auspicio è che questa giunta impegnata troppo a marciare accolga le richieste dei cittadini onesti”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi