Roma: Agostini, il comune faccia sforzo per salvare Casa internazionale delle donne

“La Casa Internazionale delle donne è un punto di riferimento importantissimo per le donne nella Capitale e non solo: da trenta anni è un vero e proprio laboratorio dove si coniugano politica, cultura e servizi, si svolgono corsi di formazione e tante iniziative culturali, si offrono attività di consulenza psicologica, sanitaria e legale. Non possiamo permettere che chiuda. Nel luglio 2015, con la giunta Marino, si era arrivati ad un accordo circa il debito della Casa nei confronti del comune, che prevedeva una riduzione dell’affitto grazie al riconoscimento sociale ed economico dei servizi svolti. Da qui bisogna ripartire per affrontare la questione della sede. Chiediamo al Comune di riconoscere il grande patrimonio culturale e politico che la Casa rappresenta per le donne, evitando azioni forzate e affrontando la questione con l’eccezionalità che la contraddistingue. Perdere la Casa Internazionale delle donne segnerebbe una sconfitta ed un impoverimento del panorama culturale e politico della città. Chiediamo di fare ogni sforzo possibile per sostenere e rilanciare una realtà preziosa per Roma e non solo”: lo dichiara in una nota la deputata di Mdp Roberta Agostini.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi