ROMICS 2015: GRANDE SUCCESSO PER CINZIA ANGELINI E LA SUA “MILA”

Il cortometraggio animato è sostenuto da Trentino Film Commission
Nei giorni scorsi a Roma, presso la Sala Fellini di Cinecittà, si è tenuta la presentazione sugli ultimi aggiornamenti di “Mila”, il cortometraggio animato diretto da Cinzia Angelini. L’evento – organizzato da ASC (Associazione Costumisti e Scenografi di Cinecittà) nell’ambito del Festival del fumetto e dell’animazione – ha raccontato come “Mila” sia riuscita ad unire più di 200 professionisti volontari da 25 paesi diversi. “Mila” è il corto d’animazione 3D indipendente ideato nel 2007 da Cinzia Angelini per raccontare la storia di una bambina che vive la drammaticità della guerra. Il corto è ambientato a Trento, durante i bombardamenti del 1943 e si ispira alle storie raccontate dalla nonna e dalla mamma, all’epoca ancora bambina, della storyartist Cinzia Angelini; in Trentino è sostenuto dalla Trentino Film Commission e dalla Fondazione Cassa Rurale di Trento.
Durante la presentazione è stato mostrato in anteprima una breve animazione di “Mila”: “Speriamo di finire l’anno prossimo, stiamo iniziando la terza sequenza di animazione su un totale di 6”, ha dichiarato Cinzia Angelini.

Gli interventi degli addetti ai lavori hanno mostrato l’impegno e il tempo che il team di volontari impiega per ogni singolo frammento di “Mila”. Flavio Gargano, composer, ha parlato della realizzazione delle musiche e di come si relaziona con gli altri collaboratori della grafica. Lorenzo Pedergnana, texture artist, ha spiegato i vari passaggi tecnici del reparto di modellazione e texture: “Mila è divisa in singoli oggetti 3D (assets) che passano tutti per questi reparti nella fase di creazione per poi essere assemblati insieme in fase di layout così da poter vedere la scena completa del film”. Valerio Oss†, visual effects supervisor, ha messo in evidenza come la proiezione 3D riesca a modificare e migliorare un “semplice” mattepainting 2D e creare un movimento di camera realistico e tridimensionale. Inoltre, parlando di rendering, Valerio Oss ha sottolineato il numero di ore totali necessarie per fare tutto il corto: circa 2 anni, che grazie all’ausilio delle renderfarm possono però essere notevolmente ridotte. Sono intervenuti anche Lorenzo Paoli, lead color stylist e Filippo Dattola, lead animator, Laura Zumiani, di Trentino Film Commission, nonché i referenti della Fondazione Cassa Rurale di Trento.

Oggi, il progetto viene portato avanti da un team di circa 200 artisti volontari proveniente da 25 paesi diversi, che lavora su “Mila” 7 giorni su 7.

Gli artisti volontari del team italiano presenti all’incontro hanno avuto l’opportunità di conoscersi di persona e di incontrare Cinzia Angelini. Inoltre, hanno condiviso i loro sogni e il piacere di lavorare su “Mila” con un gruppo internazionale di professionisti del mondo dell’animazione e dell’ entertainment.

Cinzia Angelini

Di origine trentina, lavora in USA come animatrice e story artist. Dal 1993 lavora per studi europei e americani tra cui Munich Animation (The Fearless Four), Warner Brothers (The Quest For Camelot), Dreamworks (Il principe d’Egitto, La Strada per Eldorado, Spirit e Sinbad), Sony Imageworks (Spiderman 2 vincitore Oscar per i migliori effetti visivi nel 2004 Open Season), Walt Disney Animation Studios ( Meet The Robinson e Bolt) e Duncan Studios (DVD Specials di How To Train Your Dragon, Kung Fu Panda e Minions Mayhem, attrazione di Cattivissimo Me per il parco della Universal).

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi