Russia, consumatori passano dal tè al caffè

I consumi di caffè in Russia sono aumentati del 20 per cento nel 2017, favorendo l’aumento delle importazioni di prodotto dall’estero. Secondo i dati del Servizio federale della dogana (FTS), riportati da Ice, le importazioni di caffè arabica (verde, crudo e non torrefatto) durante i primi 7 mesi del 2017 sono aumentate del 66 per cento (rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente), mentre per il caffè robusta del 32 per cento.

L’incremento dei consumi di caffè è legato allo sviluppo di una nuova cultura del caffe, simile a quanto avviene in Europa e negli Stati Uniti. Per quanto riguarda il tè, le importazioni, invece sono in calo del 8 per cento.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi