SABATO 10 GIUGNO 2017 SCIOPERO H&M PRESIDIO IN VIA XX SETTEMBRE 9.30 – 12

GENOVA –  Un tavolo di trattativa nazionale aperto in cui, finalmente, si cominciava a discutere di contrattazione di secondo livello; la disponibilità da parte del sindacato di trattare tematiche delicate quali orari ed organizzazione del lavoro; lo scambio di testi su cui costruire finalmente, a quasi quattro anni dalla sigla di un protocollo sulle relazioni sindacali, il tanto agognato “contratto aziendale di secondo livello H&M”.

E’ in questo clima – a tratti disteso – che, come una doccia fredda, il 19 maggio arriva da parte dell’azienda l’annuncio della chiusura di 4 punti vendita (tra cui lo storico e primo negozio italiano di Piazza San Babila a Milano), con la conseguente catastrofica conta delle vittime: 89 esuberi.

La crisi morde ancora, non c’è dubbio. Ma se ad annunciare esuberi è un colosso mondiale con oltre 200 miliardi di euro di fatturato annuo, che procede a continue nuove aperture (con il reale rischio di “cannibalizzazione” tra punti vendita), il vero obiettivo è solo uno: il taglio drastico del costo del lavoro. Qui non c’entra la crisi. Qui esiste solo la corsa al margine più alto. E se l’ostacolo è rappresentato da quei punti vendita storicamente più “antichi” e quindi con personale più anziano e più costoso, la soluzione è semplice: i negozi storici si chiudono e le persone diventano asettici numeri nella casella degli esuberi. Intanto, i margini saranno garantiti da nuove aperture: magari sulla stessa piazza, ma solo un po’ più in là. E con nuovo personale, assunto con le nuove regole e le “non tutele” assicurate dal job act. O semplicemente attraverso il “job on call”, la forma iperflessibile di assunzione tanto amata da H&M.

Oggi non tocca a Genova, ma tutti sono consapevoli che non c’è affatto da star sereni; e poi c’è la solidarietà con quella novantina di persone (chiamarli solo esuberi è riduttivo ed offensivo), dietro alle quali ci sono famiglie e storie. E drammi.

Per questo sabato le lavoratrici e i lavoratori di H&M saranno in sciopero unitario per tutta la giornata. Chi vorrà conoscere meglio le loro ragioni e portar solidarietà, troverà un presidio con volantinaggio dalle 9,30 alle 12,00 davanti al punto vendita di via XX Settembre.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi