SALUTE: RITIRATI DAL MERCATO 748 LOTTI DI FARMACI A BASE DI VALSARTAN

CODACONS SI ATTIVA A TUTELA DEI PAZIENTI CHE HANNO USATO VALSARTAN: POSSIBILE CHIEDERE RISARCIMENTO

ASSOCIAZIONE DIFFIDA AIFA E MINISTERO: CONTROLLI A TAPPETO IN TUTTA ITALIA

Sulla questione dei farmaci a base di Valsartan ritirati dal mercato perché potenzialmente cancerogeni scende in campo il Codacons, che sta ricevendo da giorni le segnalazioni allarmate di consumatori che hanno fatto uso del principio attivo e che ora vogliono agire per la tutela dei propri diritti.

Migliaia di italiani sono coinvolti nell’ennesimo allarme sanitario e si stanno rivolgendo al Codacons preoccupati per la propria salute e intenzionati a chiedere risarcimenti – spiega l’associazione – Il principio attivo Valsartan è infatti contenuto in una moltitudine di medicinali largamente utilizzati nel nostro paese per il trattamento dell’ipertensione arteriosa e dell’insufficienza cardiaca. Abbiamo pertanto deciso di valutare una azione legale a tutela di tutti i cittadini che hanno usato farmaci coinvolti nei ritiri dal mercato disposti dall’Aifa: i malati che seguono terapie a base di Valsartan possono inviare una mail all’indirizzo info@codacons.it e riceveranno informazioni sulle azioni risarcitorie al vaglio del Codacons.

L’associazione ha inoltre presentato una immediata diffida al Ministero della salute e all’Aifa affinché si attivino ad eseguire nuovi e più stringenti controlli in tutta Italia sulla sicurezza dei farmaci contenenti il principio attivo Valsartan.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi