Salute: Telesca, omogeneità in Fvg per trasporti non in urgenza

La Giunta del Friuli Venezia Giulia ha approvato, su proposta dell’assessore alla Salute, Maria Sandra Telesca, il documento inerente competenze organizzative e attribuzione degli oneri del servizio di trasporto sanitario che disciplina, per rendere omogenee a livello regionale, le modalità operative delle Aziende sanitarie sui trasporti non in urgenza dei pazienti. “Il documento approvato oggi – ha precisato Telesca – spiega quali trasporti non in urgenza devono essere a carico delle Aziende e ne riporta le varie tipologie, chiarendo le condizioni nelle quali quest’ultimo è a carico del sistema sanitario regionale (Ssr) e quando invece è a carico del cittadino, ad esempio per richieste particolari dell’utente, indipendentemente dalle condizioni cliniche”. “Un regolamento – ha aggiunto l’assessore – con cui si vogliono dare le stesse regole su tutto il territorio regionale sui trasporti non in urgenza per i quali, fino ad oggi, ogni Azienda sanitaria ha operato in modo difforme con il paradosso che in alcune di esse alcuni trasporti sanitari non venivano effettuati o venivano addebitati al paziente. Le Aziende – ha chiarito – devono farsi carico di alcuni trasporti sanitari e questo documento li regolamenta in modo puntuale”. “L’onere del servizio – ha evidenziato Telesca – è a carico del Ssr nei casi esplicitamente previsti dal documento e, comunque, lo è sempre quando le condizioni cliniche dell’utente non consentano il trasporto con altri mezzi pubblici o privati”. Nel dettaglio, viene specificato che il servizio è a totale carico del Ssr per le persone residenti e domiciliate in regione con inabilità temporanea o permanente al controllo posturale del tronco, allettate o in posizione seduta e la cui movimentazione possa essere sicuramente o potenzialmente pericolosa o per le persone non deambulanti, in via temporanea o permanente, qualora non sia possibile il trasporto con mezzi ordinari pubblici o privati. L’onere economico per le persone domiciliate ma non residenti in Friuli Venezia Giulia, nelle condizioni di cui sopra, dovrà invece essere fatturato alle rispettive Regioni di residenza. “La valutazione clinica del soggetto – ha affermato l’assessore – deve essere sempre documentata dal medico che ha in cura il paziente”. “L’elaborato che definisce le competenze organizzative e l’attribuzione degli oneri del servizio di trasporto sanitario – ha spiegato Telesca – completa le indicazioni sul tema che erano state già in parte regolamentate con il decreto emanato all’inizio di quest’anno nel quale sono stati indicati i criteri di autorizzazione e accreditamento, fornite chiare indicazioni operative e fatta chiarezza su alcune definizioni quali quelle di trasporto sanitario e trasporto sanitario in urgenza/emergenza”. Le tipologie di trasporto individuate e regolamentate nel documento in oggetto per quanto concerne gli aspetti di organizzazione e attribuzione degli oneri riguardano i trasporti per ricovero programmato presso strutture ospedaliere e/o di cure intermedie, per effettuare prestazioni diagnostico/terapeutiche ambulatoriali, per il trasferimento e ricovero in altra struttura ospedaliera, per dimissione da strutture sanitarie di ricovero pubbliche e/o private accreditate e convenzionate, per il rientro di pazienti residenti nella regione Friuli Venezia Giulia dopo un ricovero in altre regioni/nazioni e per il trasporto di utenti da e per l’estero per l’erogazione di cure. A queste tipologie si aggiunge il trasporto di cittadini stranieri non assistiti dal Ssr, siano essi cittadini di Paesi comunitari o convenzionati assistiti da istituzioni estere, stranieri non assistiti da istituzioni estere e stranieri irregolarmente presenti. In quest’ultimo caso, il documento specifica, ad esempio, che per i cittadini irregolari indigenti, in possesso del tesserino di stranieri temporaneamente presenti (Stp), il rimborso delle prestazioni debba essere richiesto alla Prefettura se il trasporto è correlato a disposizioni urgenti



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi