SCUOLA, M5S: ASSUNZIONI INSUFFICIENTI E SCRITERIATE, RIFORMA VA IN PEZZI

“I nodi vengono al pettine. Purtroppo siamo stati facili profeti. Le assunzioni legate alla riforma della scuola sono insufficienti e soprattutto scriteriate. Risultato? I costi esplodono e la ‘supplentite’ è un male che il governo non riesce affatto ad aggredire”. Lo denunciano ideputati M5S della Commissione Cultura.
“Come previsto – aggiungono – le Gae non rispecchiano del tutto leesigenze degli istituti e metà delle assunzioni della Fase C non risulta profilata sulle esigenze didattiche delle scuole. Inoltre, esplode la questione logistica, con tre quarti dei neoassunti che per quest’anno rimarranno nelle strutture in cui hanno fatto supplenza, generando l’esigenza di nuove, ulteriori supplenze”.
“La cartapesta della propaganda di Renzi e del ministro Giannini è stata ormai spazzata via dalla triste realtà. La transizione si è trasformata in una débacle. Il M5S andrà al governo – chiudono gli eletti Cinquestelle – e rilancerà il fondamentale settore e della scuola pubblica con regole chiare e forti investimenti. Il futuro del Paese passa da qui”.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi