Servizi per i cittadini, oneri e standard qualitativi dell’operazione di Largo Barozzi

Lunedì 23 novembre la presentazione al quartiere

Prosegue come da crono programma il percorso verso la rifunzionalizzazione di Largo Barozzi
Calcolati gli oneri e gli standard, l’Amministrazione presenta ai cittadini i servizi per il quartiere
Come si trasformerà il quartiere di Santa Lucia con la riqualificazione degli ex Ospedali Riuniti? Ma soprattutto quali servizi l’Amministrazione Comunale ha deciso di inserire nel Piano Finanziario dell’Accordo di Programma che sarà sottoscritto nelle prossime settimane? Il futuro del grande complesso di Largo Barozzi verrà presentato al quartiere e alla cittadinanza lunedì 23 ottobre: l’Assessore alla Riqualificazione urbana del Comune di Bergamo Francesco Valesini, l’Assessore alla Mobilità Stefano Zenoni e quello all’Istruzione Loredana Poli incontreranno i cittadini alle ore 20.45 nella sala parrocchiale di via Torino 12 per illustrare gli interventi e i servizi che caratterizzeranno la trasformazione dell’area degli ex Riuniti in Accademia della Guardia di Finanza nazionale.

Come ormai noto, per l’ambito denominato Largo Barozzi, la proposta di riconversione e rifunzionalizzazione prevede l’insediamento della nuova Accademia della Guardia di Finanza nel recinto degli ex Ospedali Riuniti, recuperando gli edifici esistenti e riqualificandoli, demolendone altri, nel rispetto dei vincoli ambientali vigenti, per una superficie lorda complessiva pari a circa 105.000 metri quadrati.
La firma, nel marzo scorso, del Protocollo d’intesa con Cassa Depositi e Prestiti riguardo il recupero della ex Caserma Montelungo da parte dell’Università degli Studi di Bergamo ha avviato parallelamente un ampio ragionamento con i cittadini e i gruppi del quartiere di Santa Lucia per individuare le priorità di realizzazione nell’ambito degli ex Riuniti, nei quali saranno trasferiti tutti i corsi nazionali della Guardia di Finanza. Nel frattempo gli uffici del Comune di Bergamo hanno calcolato e formalizzato gli oneri e gli standard che l’operatore di Cassa Depositi e Prestiti dovrà versare nell’ambito della trasformazione del complesso di Largo Barozzi: attraverso il limite di spesa calcolato è possibile avere il quadro reale degli interventi a beneficio del quartiere che saranno realizzati nei prossimi anni.
Era stata già formulata un’ipotesi di servizi per il quartiere, con la previsione di una connessione ciclopedonale tra Santa Lucia e Loreto, la realizzazione di spazi pubblici e di servizi per giovani e anziani. Proprio partendo da questa ipotesi sono stati promossi una serie di incontri con gli abitanti del quartiere, nel tentativo di individuare i servizi che corrispondessero il più possibile alle esigenze dei residenti.

“Si tratta di un passo importante, – spiega l’Assessore Francesco Valesini – nel percorso di riqualificazione del grande contenitore degli ex Ospedali Riuniti. Abbiamo cercato di tenere conto il più possibile delle esigenze del quartiere. Il coinvolgimento  e la partecipazione di diverse realtà e rappresentanze di quartiere, così come di singoli cittadini, è stato molto utile, confermando la volontà dell’Amministrazione di coinvolgere sempre più i residenti laddove si propongono interventi di grande importanza per il loro quartiere. Con la definizione dei servizi di Largo Barozzi e l’individuazione, nei primi giorni di dicembre, del progetto vincitore per la ex Caserma Montelungo possiamo avviare l’iter per la firma dei relativi accordi di programma che darà il via ai lavori su entrambe le aree della città. Insomma, ci stiamo muovendo secondo il cronoprogramma prestabilito, rispettando le scadenze e avvicinandoci sempre più a quello che potrebbe rappresentare un intervento di grandissimo rilievo per la nostra città.”
Francesco Alleva

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi