Settimana scolastica della cooperazione internazionale al Workout Pasubio

2016 02 26 Paci Settimana cooeprazione internazionale2

Domenica 6 marzo, mostra dei lavori realizzati da ragazzi.
Parma –  In occasione della giornata conclusiva della Settimana scolastica della Cooperazione Internazionale, al Workout Pasubio, è intervenuta la vicesindaco con delega alla scuola e ai servizi educativi, Nicoletta Paci. La settimana e la giornata conclusiva sono state contraddistinte dagli interventi di diversi attori impegnati in attività di cooperazione internazionale su vari fronti come: Ibo Italia Ong/Onlus per cui ha coordinato i lavori della mattinata Ermelinda Pittelli, il Gruppo Mission, l’associazione Parma per gli Altri, Solidarietà Muungano Onlus, l’associazione Donne di qua e di là, Forum Solidarietà ed EcoSolGea. A Parma, la Settimana scolastica della Cooperazione Internazionale è stata vissuta da più di 150 studenti, dal 22 al 26 febbraio, attraverso attività laboratoriali e di alternanza scuola-lavoro, dedicate all’approfondimento delle tematiche inerenti la cooperazione internazionale stessa. I ragazzi provengono dai licei: Toschi, Romagnosi, Marconi e Sanvitale. I partecipanti sono stati suddivisi in 8 gruppi di lavoro: blogging, teatro, fumetto, musica, gioco di ruolo, video making, novel e linguaggi.

“Sono lieta di portare i saluti dell’Amministrazione – ha precisato la vicesindaco Nicoletta Paci –, a conclusione di una settimana importante volta ad approfondire il tema della cooperazione internazionale. L’Amministrazione è impegnata da anni su questo fronte con progetti che riguardano l’Etiopia ed il Senegal, grazie all’Associazione Mani, ed anche il Burundi dove opera l’associazione Parma Alimenta. L’obiettivo è quello di permettere alle popolazioni locali di apprendere nuove tecniche di coltivazione e di trasformazione dei prodotti agricoli per essere veramente autonome e potersi mantenere”. Si tratta, quindi, di aiuti volti a superare le vecchie logiche di assistenzialismo per promuove l’indipendenza, l’autonomia e la dignità delle popolazioni coinvolte.

Domenica 6 marzo è in programma, a partire dalle 15, sempre al Workout Pasubio, la mostra dei lavori che i giovani hanno realizzato nell’ambito della Settimana Scolastica della cooperazione Internazionale, in una sorta di festa conclusiva dedicata all’iniziativa.

La Settimana scolastica della Cooperazione Internazionale è un’iniziativa nata dall’impegno congiunto di Ministero Affari Esteri e MIURe vede impegnate oltre 500 scuole di tutta Italia. Migrazioni, sovranità alimentare, economia globale sono i temi affrontati da insegnanti e alunni grazie a numerose iniziative che hanno coinvolto gli istituti e i cittadini.
La “Settimana” vede protagoniste, tra le altre, le scuole di 15 Regioni e 46 città italiane aderenti al progetto “Un solo mondo, un solo futuro” (http://www.unmondounfuturo.org), promosso da un consorzio di 20 Organizzazioni Non Governative con l’obiettivo di formare cittadini consapevoli e attivi sia a livello nazionale, europeo e globale.

 

QUESTO ARTICOLO TI È PIACIUTO?
CONDIVIDILO SUI SOCIAL, VIA MAIL E WHATSAPP

Devi essere autenticato per inviare un commento Login

Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.