Sicurezza e legalità, così come incentivi alla natalità e certezza delle pene

Alla presenza della Stampa locale, oggi nella sede del Partito, i candidati di Fratelli d’Italia del Trentino, Andrea de Bertoldi, Michele Rolli (candidato plurinominale al Senato), Patrizia Strano (candidata plurinominale alla Camera) e Marika Poletti (Presidente di Fratelli d’Italia del Trentino e candidata plurinominale alla Camera), hanno presentato il programma per le prossime elezioni politiche del 4 marzo.

Sicurezza e legalità, così come incentivi alla natalità e certezza delle pene, sono i temi principali di una campagna elettorale che vuole rimettere i bisogni dei cittadini italiani e trentini al primo posto dell’agenda politica, soppiantando le logiche dell’assistenzialismo all’immigrazione indiscriminata che in questi anni ha impoverito le nostre città, le ha rese insicure, in mano a delinquenti che, in forza dei vari “svuota carceri”, sottoscritti anche dal Senatore trentino uscente Franco Panizza, stanno rendendo difficile la vita anche qui in Trentino.

Nel collegio senatoriale di Trento, sicuramente il più importante della Regione, il centro sinistra autonomista ha schierato il suo uomo forte: il Senatore uscente Panizza. Fratelli d’Italia ha fortemente voluto affrontare in prima persona questa sfida e il fatto che in un’ottica di coalizione, il centro destra abbia deciso di affidarci la battaglia più difficile, è la riprova dello spessore politico che i nostri alleati riconoscono a Fratelli d’Italia e al nostro candidato Andrea de Bertoldi.

La sede del Partito è anche stata oggetto di un attacco vandalico la sera prima della conferenza stampa, in cui un piccolo manipolo di personaggi incappucciati e con il volto coperto da passamontagna ha imbrattato la facciata del palazzo che ospita la sede, con uova marcie e gavettoni di vernice. Il solito gesto dei vigliacchi che da troppo tempo prolificano impuniti, grazie all’immobilità di certe istituzioni. Il gesto ha danneggiato anche gli appartamenti vicini, dimostrando quanto queste persone, che si ergono ai diritti dei “cittadini del mondo”, non siano nemmeno in grado di rispettare i diritti dei propri concittadini.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi