Sopralluogo della Commissione carceri a San Vittore

Il Presidente Fanetti (Lista Maroni): “Sempre più detenuti con problemi psichiatrici: calibrare il servizio di Neuropsichiatria alle nuove esigenze”

Milano – Verificare l’adeguatezza del servizio di Neuropsichiatria attivo nel carcere di San Vittore a fronte delle nuove e aumentate richieste d’intervento per gli oltre 800 detenuti. Questo l’impegno preso oggi da Fabio Fanetti (Lista Maroni), Presidente della Commissione speciale Carceri, al termine della visita all’istituto milanese di piazza Filangeri. Al sopralluogo hanno partecipato, oltre al consigliere regionale Fabio Pizzul (PD), la direttrice del carcere Gloria Manzelli, la vice direttrice Teresa Mazzotta, il Direttore Sociale ASL Milano, Rossana Giove, il coordinatore della sanità penitenziaria di Regione Lombardia, Angelo Cospito.

“Innanzitutto – ha dichiarato il Presidente Fanetti – occorre ancora una volta esprimere un plauso alla direzione e agli agenti di Polizia penitenziaria per il clima umano ottenuto grazie alla capacità delle persone che vi operano, oltre che per gli sforzi profusi per il miglioramento della struttura. Tuttavia occorre rilevare il profilarsi di una nuova emergenza tra i detenuti per quanto riguarda il trattamento di casi, sempre più numerosi, di disturbi psichiatrici. Occorre pertanto calibrare il servizio, già attivo all’interno del carcere, alle nuove esigenze per dare risposte adeguate.

Oggi la popolazione penitenziaria è di 817 detenuti maschi e una settantina di donne. Nell’ultimo anno la permanenza media si è aggirata sui 100-100 giorni, con una media d’ingressi mensile di 360-380 detenuti per un totale di oltre 5000 persone in transito in un anno. Sono 16 le celle per detenuti con comportamenti a rischio, per un totale di 25 persone controllate h24. A gennaio sarà avviato un progetto di pet therapy per i carcerati.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi