SORTEGGI CHAMPIONS, PROVOCAZIONE DEI TIFOSI DEL FEYENOORD: “CI SONO LE FONTANE A NAPOLI?”

CODACONS: MINACCE GRAVISSIME, PROIBIRE LA TRASFERTA AI TIFOSI OLANDESI PER TUTELARE LA CITTÀ E I SUOI MONUMENTI

Si tratta di minacce gravissime alla città di Napoli e che vanno prese in seria considerazione dalle autorità competenti, fino a deliberare il divieto di trasferta ai tifosi olandesi per tutelare la città e i suoi monumenti. È netto il commento del Codacons alla notizia delle schermaglie verbali già in atto, da parte dei tifosi del Feyenoord, in vista della partita di Champions League contro il Napoli: questi infatti, magari incoraggiati dalla sostanziale impunità di cui hanno goduto dopo la devastazione della “Barcaccia” di Roma, nel 2015, sembra abbiano intenzione di tornare alla carica, recapitando nel Belpaese la consueta dose di disordini e violenze. Se qualcuno sminuisce e parla di commenti ironici, la prudenza non è mai troppa: a maggior ragione perché gli stessi tifosi hanno cominciato a condividere sul web la lista delle principali fontane della città partenopea, con il rischio che si configuri un macabro remake dei fatti di Roma. Non è possibile mettere a rischio il patrimonio storico di una comunità, quando il rischio è così evidente ed esplicito. Il divieto di trasferta, peraltro, è stato attuato proprio in occasione dei preliminari di Champions League tra Napoli e Nizza: a maggior ragione può essere reiterato dalla Prefettura in occasione della partita con la squadra olandese.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi