Souad Sbai (Centro Averroè):Ferri corti tra Erdogan e Macron, un invito a nozze al terrorismo

“La Turchia non ha bisogno di mediatori con i curdi”. Così Erdogan soffoca il nuovo interventismo francese in Siria, respingendo al mittente la proposta di un dialogo con le Forze democratiche siriane (Sdf) facilitato da Parigi. “Voi potete sedervi a un tavolo con un’organizzazione terroristica, ma la Turchia la combatte come ha fatto ad Afrin”, ha detto sferzante il leader turco, all’indomani del faccia a faccia di Emmanuel Macron con una delegazione di 8 rappresentanti delle Sdf. A frenare e’ del resto anche la Francia, che in una nota esclude ogni invio unilaterale di truppe, ipotizzato dalla delegazione curda dopo l’incontro di ieri. Per il leader di Ankara, “l’accoglienza di terroristi” in Francia e’ una espressione di ostilità verso la Turchia. Spero che la Francia, ha detto Erdogan, non chieda il nostro aiuto quando i terroristi che fuggiranno dalla Siria e dall’Iraq troveranno rifugio sul suo territorio, incoraggiati dalla sua politica”. In realtà è quello che vuole Erdogan e infatti Parigi non nasconde le preoccupazioni per una nuova instabilità nel nord della Siria a seguito dell’intervento turco ad Afrin. Giustamente la Fancia è preoccupata per i rischi di ripresa di Daesh” (l’Isis), soprattutto nella regione di frontiera dell’Iraq. Guarda caso proprio dove Erdogan giura di voler attaccare ancora. E’ quanto afferma Souad Sbai, giornalista esperta di terrorismo jihadista



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi