Souad Sbai (Centro Studi Averroè): Aquarius, Spagna non spara più ai barconi, riflettori fanno effetto

“Un aspetto che molti hanno sottovalutato della presa di posizione del governo italiano sulla nave Aquarius è che la Spagna tutto d’un tratto ha smesso di sparare ai barconi. Credo poco alle conversioni istantanee, piu all’effetto dei riflettori”. Così in una nota Souad Sbai, giornalista e scrittrice sulla questione della nave migranti Aquarius. “L’Italia fa da tempo il suo dovere accogliendo anche oltre le sue possibilità, dunque mi pare un principio ineludibile quello di condividere un dovere etico anche con gli altri. La Spagna – dice – che fino a ieri sparava sui barconi di migranti non faccia la parte del buon samaritano, non ne ha il passato. Ai giornalisti che pontificano sull’accoglienza a tutti i costi e gridano al razzismo istituzionalizzato, consiglio di leggere bene gli accordi europei e di frequentare qualche altro immigrato oltre alle colf che lavorano nelle loro case, prima di poterli difendere. Spesso in nero”.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi