Soul in the Art: una collettiva di pregio a Santa Maria del Suffragio di Perugia

PERUGIA – La Ipso Gallery cittadina ha organizzato per i prossimi giorni una mostra da non perdere: 24 selezionati artisti esporranno le loro opere per inviare messaggi di stimolo, di crescita e di conforto alla mente ed al cuore, ai singoli ed alle collettività.

Messaggi ricchi di tante modernità, attualità e socialità ma che non dimenticano la classicità ed il classicismo anche indiretto o di richiamo intellettuale, per dare un contributo alla crescita individuale e collettiva in questa società che – come la cultura – sa gridare, spaventare e minacciare ed ha dimenticato di sussurrare e di usare i toni miti nei dialoghi.

Dal 7 al 17 dicembre la Ispo Gallery di via Bonazzi ospiterà così nella seicentesca sede di Santa Maria del Suffragio la rassegna di circa cinquanta opere che spaziano dalla scultura alla fotografia alla pittura al design, in una iniziativa promossa da Il Sextante di Mariapia Ciagni, in collaborazione con Elisa Bergamino, affermata critica d’arte, che ne ha curato la selezione.

Al vernissage di venerdì 8 dicembre (ore 18) si potrà ascoltare il recital del soprano Tania Renzulli “Tra sacro e profano”, con brani di Paisiello, Mercadante, Schubert, Brahms, Pergolesi, Gershwin e Di Capua, con brevi excursus musicali dal Settecento ad oggi.

Saranno esposte opere di: Alex Zeno, Guido Alimento, Guido Angeletti, Liliana Barberis, Marcantonio Bibbiani e Viviana Cosci, Caterina Caldora, Carmela Oggianu-(Caroggi), Laura Cassetti, Ionel Cuculiuc, Martina Di Dio, Gabriele Ercoli, Marco Garello, Paolo Iantaffi, Jeanphilip, Maria Ausiliatrice Laterza, Guido Profumo, Lucilla Restelli, Pietro Rossi, Alfio Sacco, Aline Sanches Pereira, Maria Grazia Simari, Paolo Solei, Andrea Trisciuzzi, Giovanni Vincenzo.

Tre “pensieri positivi”, estratti dal bel catalogo della mostra, per concludere questa breve presentazione:

“…con il titolo “Soul in the Art” si connota il carattere di una mostra collettiva incentrata sul valore del ‘visibile/invisibile’, quale universo di una verità formalizzata secondo strutturazioni linguistiche di un ‘parlare’ che fa da contrappunto in una poetica di grande respiro. La mostra è un momento importante per avvicinare idee diverse, mondi culturalmente lontani tra loro dove spesso le forme assumono valenza di visione interiore struggente e dove gli artisti dimostrano di saper raffrenare le proprie energie per indirizzare l’estro verso la formulazione d’un progetto espressivo tutt’altro che affidato alla mera casualità esecutiva…”.

Mariapia Ciaghi

“…con le loro opere gli Artisti danno mostra di una visione intellettuale e colta della vita in una ricerca sempre in divenire volta a catturare l’inafferrabile, l’imponderabile, impulso creativo e vitale che rende i loro lavori unici. Lavori, dunque, che impegnano oltre che la fantasia la coscienza morale, aggiungendo significati emotivi ulteriori…”.

Elisa Bergamino

“Si usa uno specchio di vetro per guardare il viso; e si usano le opere d’arte per guardare la propria anima”. George Bernard Shaw.

Per maggiori approfondimenti: info@ilsextante.net

www.ilsextante.net

SOUL IN THE ART

Franco Cortese Notizie in un click dicembre 2017



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi