SU IPLOM, INTERVENGA URGENTEMENTE MINISTRO AMBIENTE PER FARE PARTIRE LAVORI DI BONIFICA

QUARANTA, SINISTRA ITALIANA: “SU IPLOM, INTERVENGA URGENTEMENTE MINISTRO AMBIENTE PER FARE PARTIRE LAVORI DI BONIFICA, CHIARIRE SU MOTIVI RITARDO E AVVIARE MONITORAGGIO SANITARIO.”
“Sono passati nove mesi dal gravissimo incidente ambientale causato dalla Iplom, e ancora non sono partiti i lavori di bonifica sul territorio, risulta inoltre poco chiaro di chi dovrebbe essere la competenza delle suddette opere. Ho chiesto, pertanto, al Ministro dell’ambiente Gian Luca Galletti se non ritenga necessario fare chiarezza sui reali motivi del ritardo e procedere immediatamente, secondo il codice ambientale, mettendo in atto tutte le procedure per la bonifica e il ripristino della situazione antecedente al disastro”.
Lo dichiara Stefano Quaranta, deputato di Sinistra Italiana, rispondendo all’appello dei cittadini della Valpolcevera che qualche giorno fa avevano denunciato sulla stampa la drammatica situazione in cui sono costretti a vivere dallo scorso aprile quando a causa della rottura di un tubo della Iplom sono stati sversati 680 mila litri di greggio nei rivi Fegino e Pianego.
“Capisco perfettamente che ci siano dei tempi tecnici – continua il deputato genovese – ma bisogna anche tenere presente che il greggio si trova in una area densamente popolata dove sono presenti abitazioni e scuole, è pertanto necessario procedere con la massima urgenza seguendo le prescrizioni del Codice ambientale e quanto indicato dall’Arpal. Mi auguro infatti che Iplom capisca che è prioritario attivare quanto prima il piano di ripristino ambientale e non perda altro tempo. Purtroppo siamo di fronte a un disastro gravissimo – conclude Quaranta – il territorio va risanato avviando al contempo un monitoraggio sanitario a garanzia dei cittadini che vi abitano. Ad oggi tutto questo non è stato fatto.”

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi