Taekwondo. L’urlo coreano che conquistò l’Occidente

Con le Edizioni SPRING, entra in libreria e nelle piattaforma di vendita on line, dal 10 luglio 2018, “TAEKWONDO. L’urlo coreano che conquistò l’Occidente” il nuovo libro del Maestro Aniello Renga.

Quello che si presenta negli scaffali è un testo divulgativo che affronta il tema delle arti marziali, e più nello specifico del combattimento e della difesa personale, che con il TAEKWONDO diventa sport Olimpico.

Cerchiamo di comprendere il perché di “TAEKWONDO. L’urlo coreano che conquistò l’Occidente”

Aniello Renga si chiede innanzitutto del perché nei 209 Paesi di tutti i Continenti praticano quest’odierno Sport Olimpico: il Taekwondo. E poi ancora da dove ha origine tutto?

Le testimonianze storiche, i dipinti murali nei resti archeologici di tombe antiche, le statue collocate nei templi buddisti che si trovano nella Penisola Coreana dimostrano quanto questo moderno sport da combattimento provenga da un’antichissima arte marziale. Il Libro non è un manuale di arti marziali, come ne esistono tanti; le arti marziali si imparano giorno dopo giorno in palestra e non sulle pagine; si apprendono dal Maestro e non dalle foto.

Il Libro è destinato ai tantissimi praticanti in Italia che si chiedono l’origine della loro passione: dove, quando, come tutto ciò è nato. La storia del Taekwondo, l’arte dei pugni e dei calci in volo, rappresenta l’orgoglio e il riscatto del popolo coreano dalla dominazione giapponese. Ben presto in tutto il mondo si sarebbe praticato il Taekwondo, anche se spesso veniva definito karate coreano. E oggi proprio attraverso questo sport nasce il disgelo tra Corea del Nord e Corea del Sud: come era negli intenti e nella volontà del gen. Choi (che ne ha gettato le basi tecniche, scientifiche, filosofiche) il Taekwondo è veicolo di pace nel mondo (prima federazione ad aprire le qualificazioni olimpiche agli atleti in fuga dai propri paesi di origine per motivi religiosi o politici; prima federazione internazionale per numero di paesi partecipanti al campionato del mondo).

Chi è l’autore? Aniello Renga, Maestro Aniello Renga, https://www.facebook.com/nello.renga, ha iniziato la pratica del Taekwondo all’età di sette anni nel marzo del ‘86. Nel dicembre del 1990 sotto la rigida e attenta analisi del Maestro Park Young Ghil ottiene la cintura nera. Plurimedagliato in ambito regionale e nazionale, sia nelle forme che nei combattimenti, dal 1998 è insegnate tecnico. Nello stesso anno ha iniziato la sua attività di collaboratore e corrispondente per diverse testate giornalistiche; attualmente è iscritto all’Ordine dei Giornalisti Pubblicisti – della Campania. Il Libro è la somma delle due sue passioni: il Taekwondo e la scrittura. L’evento scatenante, però, è stato l’incontro con il Maestro Kimm He Yuong, autore di diversi trattati e studi sulle arti marziali coreani tra cui il Taekwondo. Queste le passioni; nella vita privata è un Consulente del Lavoro, originario di Maddaloni ma da anni operante e residente a Cancello Scalo (Caserta).



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi