Terni, Rossi (PD): bene Confindustria su sviluppo chimica sostenibile, ora subito ‘area di crisi complessa’ per Terni-Narni

“Non posso che apprezzare il lavoro conclusivo dell’Istituto Ambrosetti su commissione di Confindustria, perché individua nella chimica verde un asset strategico per la riqualificazione dell’area produttiva ternana. Rimango altresì convinto che a ciò vada aggiunta la seconda imprescindibile gamba, rappresentata dalla siderurgia, ed in particolar modo i materiali speciali”. Così il senatore del Partito Democratico Gianluca Rossi commenta la presentazione del masterplan elaborato da Ambrosetti per Confindustria Terni, sul rilancio dell’attività produttiva umbra. Rossi spiega: “così come la fabbrica intelligente è un un asset strategico, così gli investimenti per Terni e Narni finalizzati alle città intelligenti (smart cities) sono un’occasione altrettanto importante da inserire nel piano strategico di rilancio dell’area ternana.  La straordinaria potenzialità di investimenti privati annunciata pari a 357 milioni  – aggiunge il senatore –  deve necessariamente essere accompagnata da una politica industriale ‘intelligente’, che ha il compito di elevare la competitività del territorio favorendo il passaggio da investimenti potenziali a investimenti reali e magari augurandosi di intercettarne di nuovi. Per tali ragioni – conclude sottolineando Rossi – il riconoscimento di area di crisi complessa rappresenta l’unica via per raggiungere l’auspicato e comune obiettivo prefissatoci”.
gianluca rossi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi