TERREMOTO IN FRIULI 40 ANNI DOPO

SABATO 29 OTTOBRE A CIVIDALE DEL FRIULI L’ACCADEMIA MUSICALE-CULTURALE HARMONIA PREMIERA’ LE SCUOLE PER I LAVORI A TEMA
Sabato prossimo 29 ottobre 2016, alle ore 18,00, avrà luogo, presso l’Aula Magna della scuola Media statale “Elvira e Amalia Piccoli” , costruita con il contributo del popolo americano, la cerimonia di premiazione dei lavori che gli studenti delle scuole e degli istituti di Cividale del Friuli hanno prodotto per ricordare il 40mo anniversario del terribile evento sismico che ha sconvolto il Friuli e che ha visto coinvolta anche la Città di Cividale del Friuli. La premiazione degli elaborati, vincitori del concorso organizzato dalla ACCADEMIA MUSICALE-CULTURALE HARMONIA in collaborazione con la Civica Amministrazione di Cividale, sarà preceduta dagli interventi della dottoressa Patrizia Pavatti, dirigente scolastico del Convitto Nazionale “Paolo Diacono”di Cividale del Friuli e del dott. Nino Ciccone Dirigente Scolastico dell’Istituto Superiore “Paolino D’Aquileia che tratteranno un argomento di viva attualità quale può essere Gli istituti scolastici e il terremoto: sicurezza degli edifici, responsabilità dei dirigenti scolastici e aspetti giuridici.

A seguire l’intervento della dott.ssa Barbara Tomba, Dirigente Scolastico dell’Istituto comprensivo “Elvira ed Amalia Piccoli”, coadiuvata dal prof. Andrea Martinis, che parlerà degli Aiuti per la ricostruzione della scuola media(ex de Rubeis) ricostruita con il contributo del popolo americano.

Al concorso commemorativo dell’evento sismico del 1976 erano state invitate le classi Terze media delle Scuole di Istruzione secondaria di primo grado della città di Cividale, le classi seconde degli Istituti di istruzione e formazione professionale e le classi quarte degli Istituti di Istruzione Secondaria di Secondo grado.

Quello del 29 ottobre è l’ultimo atto di un insieme di iniziative organizzate dalla Accademia Musicale-Culturale HARMONIA per commemorare e riflettere sugli eventi sismici del 1976.

Il 6 maggio il gruppo corale della Accademia ha voluto ricordare la prima scossa del 6 maggio solennizzando una cerimonia religiosa nella Chiesetta di San Biagio.

Il 22 e 23 settembre 2016, presso il teatro Adelaide Ristori ha organizzato due giornate scientificamente coinvolgenti ricordo degli eventi del 1976 in cui, di fronte agli studenti che poi si sarebbero cimentati in un concorso descrittivo e/o digitale, si sono alternati studiosi di grande spessore scientifico e culturale.

Nei due giorni del convegno di settembre si sono alternati i geologi cividalesi dott.Luigi Perricone e dott. Davide Rigo che, con ricchezza documentaria e fotografica, hanno aiutato gli studenti a prendere visione e conoscenza della conformazione geologica del territorio del Friuli e, in particolare, del territorio del Cividalese. A seguire l’intervento del Professor Mauro Pascolini, docente di Geografia presso l’Università di Udine e Presidente della SOMSI di Cividale, che ha illustrato il processo di ricostruzione attuato in Friuli. Il Professor Pascolini ha poi voluto evidenziare le trasformazioni socio-economico-culturali che l’evento terremoto ha prodotto nella società Friulana.

Le dott. sse Elisabetta Francescutti e Angela Borzacconi, dipendenti del MIBACT- Soprintendenza Archeologia,Belle arti e paesaggio del FVG, hanno illustrato le competenze e gli interventi della Soprintendenza nel recupero dei beni artistici, archittettonici, paesaggistici ed archeologici a seguito del terremoto.

I sacerdoti Don Pierluigi Di Piazza e don Dino Pezzetta hanno voluto evidenziare i cambiamenti che si sono verificati nella società Friulana a livello etico-religioso e partecipativo. Hanno inoltre anche voluto coinvolgere i giovani presenti in una riflessione sul senso dell’esistenza e sull’impegno nei confronti di chi soffre e di chi si trova, a seguito di particolari eventi calamitosi, espropriato dei beni materiali frutto di una vita di duro lavoro e dei beni spirituali quali la fiducia e la speranza.

Il professor Stefano Grimaz, docente e Delegato per la prevenzione, protezione e sicurezza presso l’Università di Udine, ha illustrato, con ricchezza di immagini, il terremoto del Friuli del 1976 e lo ha posto qa confronto con altri eventi sismici che hanno, dal 1976 al 2016, interessato e sconvolto varie zone del territorio italiano.

Il Professor Vittorio Bresadola, professore associato di chirurgia generale , direttore scientifico del CSAF di Udine e del DPSMB dell’ Università di Udine, ha coinvolto l’attenzione degli studenti su un intervento sanitario in una maxi emergenza sismica presentando una simulazione di intervento ad alta fedeltà.

A seguito di questi due giorni di studio e riflessione gli studenti hanno poi prodotto degli elaborati che, dopo una attenta valutazione da parte di una commissione costituita per l’evento, saranno premiati nella serata del 29 ottobre.

La cerimonia di premiazione sarà preceduta da una mostra degli elaborati ritenuti vincitori e da una rassegna delle immagini più coinvolgenti e drammatiche tratte dai giornali e stampe dell’epoca.
Testo a cura dell’Accademia Harmonia



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi