TIBURTINO III, ANTONINI (CASAPOUND): INACCETTABILE CHE VIA DEL FRANTOIO SIA ANCORA IN MANO AL BUSINESS IMMIGRAZIONE

Roma, – “Nei prossimi giorni faremo un blitz al Presidio Umanitario di Via del Frantoio al Tiburtino III, ostaggio degli immigrati, visto che ora è stato adibito anche come centro di accoglienza per l’emergenza freddo. È inaccettabile che una struttura del genere che andrebbe restituita ai residenti sia nelle mani di chi specula sul business dell’immigrazione”. È la denuncia di Mauro Antonini, candidato alla presidenza della Regione Lazio per CasaPound Italia.

“Con l’emergenza freddo e i disagi che la nostra città – incapace di gestire un’acquazzone figuriamoci Burian – infligge ai cittadini, dopo mesi di proteste e iniziative popolari per mandare via i migranti da via del Frantoio, CasaPound torna a denunciare questo malaffare delle solite cooperative al Tiburtino III. Presto saremo di nuovo lì, per dare voce alle istanze dei residenti”, conclude Antonini.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi