Torrenti, 160mila euro per valorizzare comunità tedesca

La Giunta regionale, recependo la proposta dell’assessore alla Cultura, Gianni Torrenti, ha approvato un bando con 160 mila euro da distribuire tra le Amministrazioni comunali e le associazioni riconosciute per la valorizzazione della comunità tedesca in Friuli Venezia Giulia. “Sono risorse leggermente maggiorate rispetto agli anni precedenti – ha dichiarato l’assessore – ma soprattutto è stata adottata una modalità nuova che permette di finanziare dei progetti più ampi invece di tante micro proposte”. Pertanto, i contributi andranno da 10mila a 50mila euro con l’obiettivo di premiare iniziative lungimiranti e durevoli, evitando una dispersione di potenzialità. “Questo – ha spiegato Torrenti – al fine di valorizzare realmente la lingua tedesca che ha un’importanza fondamentale sia nella conservazione della lingua come specificità regionale ma anche dal punto di vista dell’attrazione complessiva del territorio nei confronti di chi parla tedesco. Infatti il bilinguismo o il trilinguismo di determinate aree è un valore aggiunto anche in termini turistici e sportivi”. Contestualmente, la Giunta regionale ha allocato 10mila euro a favore delle iniziative per la rievocazione della figura e dell’opera delle portatrici del paese di Timau, le donne che nel corso della Prima Guerra Mondiale operarono in Carnia a supporto o anche a fianco dei soldati in trincea. “È un modo – ha aggiunto Torrenti – per valorizzare quell’area montana che ha grande storia da raccontare”



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi