“Tra Unioni, Fusioni e servizi alla persona. Quale futuro per il Distretto Sud Est di Parma”

cgil

PARMA -CGIL Parma, FP CGIL Parma e SPI CGIL Parma, con il patrocinio del Comune di Langhirano, promuovono per il prossimo giovedì 29 giugno un dibattito sul difficile percorso di integrazione dei servizi socio-sanitari del Distretto Sud Est e sulle ricadute nel territorio e sul personale.

Tagli alle risorse da parte del Governo e riduzione dei trasferimenti delle stesse nei territori sempre più obbligano i Comuni ad operare con maggiori sinergie per ottimizzare i servizi, anche in previsione di fusioni, utili a razionalizzare, semplificare, evitare duplicazioni, nonché a sostenere i servizi e ad ampliarli nell’ASP. Il futuro di queste istituzioni non può che andare nella direzione del rafforzamento dell’Unione, anche attraverso l’inclusione di altri Comuni afferenti l’ATO e previsione di fusioni. Necessità che derivano non solo dai tagli alle risorse, bensì anche dall’incremento dell’aspettativa di vita che impone di allargare i servizi per la terza età.

L’incontro, in programma a partire dalle ore 14.30 nella Sala del Consiglio dell’Unione Montana, in piazza Ferrari a Langhirano, vedrà la partecipazione di Emma PETITTI, assessore regionale alle Riforme Istituzionali. Interverranno: Raffaele TAGLIANI, Coordinatore Zona Collecchio/Langhirano CGIL, Giordano BRICOLI, Presidente del Distretto Sud Est, Stefano LUCERTINI, Direttore AUSL Distretto SUD EST, Paolo BERTOLETTI, Segretario Generale SPI CGIL Parma, Donato COLELLI, Segreteria FP CGIL Parma, Adele VENTURA, Segreteria FP ER. La conclusione dei lavori sarà affidata a Massimo BUSSANDRI Segretario Generale CGIL Parma.

 

QUESTO ARTICOLO TI È PIACIUTO?
CONDIVIDILO SUI SOCIAL, VIA MAIL E WHATSAPP

Devi essere autenticato per inviare un commento Login

Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.