TRIBUTI. IL CONSIGLIO COMUNALE APPROVA LA DEFINIZIONE AGEVOLATA SULLE LITI FISCALI

La norma permetterà ai cittadini, con controversie tributarie pendenti con il Comune, di saldare subito senza sanzioni

Milano – Il Consiglio Comunale ha approvato all’unanimità il regolamento per la cosiddetta ‘definizione agevolata’ sulle liti fiscali tra cittadini e Amministrazione che riguardano i tributi locali. Si tratta di una norma recentemente introdotta dal Governo (prevista dall’articolo 11 del decreto legge 50/2017) che permette ai cittadini, che hanno controversie tributarie pendenti con il Comune, di saldare subito il tributo senza l’aggravio delle sanzioni.

La possibilità è data a tutti i contribuenti che abbiano una controversia pendente davanti al giudice tributario per il pagamento di Ici, Imu, Tari, Tasi, Tares, Tarsu, Icp e Imposta di Soggiorno, il cui ricorso sia stato recapitato al Comune di Milano entro il 24 aprile 2017.

Chi decide di aderire dovrà presentare la domanda entro il 2 ottobre 2017. Sarà possibile evitare sanzioni e interessi di mora e pagando l’imposta, gli interessi, le spese di notifica oltre agli interessi pari al tasso legale maggiorato dello 0,5% da calcolarsi fino al sessantesimo giorno successivo alla notifica dell’atto.

 



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi